Archivio Tag: villetta

La villetta di Cirica, a Ispica, della moglie di Lombardo. I giudici nominano un Ctu super partes

villalombardo

Le contraddizioni tra il perito del pubblico ministero, Vito Mancino, e quello della difesa, Gesualdo Campo, hanno determinato la nomina di un nuovo consulente da parte del Collegio Penale del Tribunale di Ragusa(Saito, Maggiore, Manenti)per il processo a carico di Saveria Grosso, moglie dell’ex Governatore di Sicilia, Raffaele Lombardo, imputata per la villetta a mare di Cirica, frazione di Ispica, con il direttore dei lavori e il legale rappresentante dell’impresa che eseguì le opere, Alberto Miceli, e Giuseppe Presti, tutti difesi dagli avvocati Salvatore Poidomani e Raffaele Pediliggieri.

Ispica. Ladri “visitano” villetta a S.Maria del Focallo

ladriFurto con scasso nella notte tra mercoledì e giovedì in una villetta di Via del Mirto a Santa Maria del Focallo, frazione balneare di Ispica. Ignoti hanno forzato una finestra al pianterreno dell’immobile, dopo avere segato le sbarre di ferro, mentre i proprietari erano assenti. Una volta all’interno hanno messo a soqquadro la villetta impossessandosi di quanto hanno trovato di valore e cioè denaro contante e alcuni gioielli per un valore complessivo che non dovrebbe superare i milleduecento euro.

Ispica, fu trovato morto il custode polacco. Dissequestrata dopo un anno la villetta di Porto Ulisse

fabio borrometiE’ stata dissequestrata la villetta di Porto Ulisse, a Ispica, di proprietà di imprenditore ispicese, dove nel mese di giugno dello scorso anno fu trovato ucciso il custode, Bogdan Wieslaw Drewniak, 53 anni, polacco. L’ipotesi avvalorata al momento del ritrovamento era stato l’omicidio ma non si è scartata la strada dell’improvviso malore che avrebbe potuto fare sbattere la testa su un muretto del vialetto. In questo caso, magari, l’uomo potrebbe essersi rialzato e incamminato verso l’uscita per chiedere aiuto, prima che la morte sopraggiungesse. Questo perché erano state rinvenute tracce di sangue lungo il vialetto. L’indagine è tuttora in corso anche se, come si diceva, al proprietario della villetta e al suo legale, l’avvocato Fabio Borrometi,

Ispica, la villetta della moglie di Lombardo a Cirica. Contraddizioni tra periti

villalombardoIl consulente tecnico di parte dice tutt’altre cose rispetto alle conclusioni del perito del pubblico ministero. Ieri l’ex sovrintendente di Ragusa, Gesualdo Campo, perito di Saveria Grosso, moglie dell’ex Governatore di Sicilia, Raffaele Lombardo, imputata nel processo per la villetta a mare di Cirica, frazione di Ispica, che si tiene davanti al Giudice Onorario del Tribunale di Modica, Francesca Aprile, ha detto che la costruzione è legittima, in regola, che la ristrutturazione poteva essere autorizzata e che i pareri rilasciati in merito erano corretti. Vito Mancino, consulente tecnico d’ufficio, in precedenza, aveva sostenuto che la ristrutturazione doveva avvenire attraverso la necessaria concessione edilizia rilasciata dal Comune di Ispica e non con la semplice Dia(dichiarazione di inizio attività).

La villetta della moglie di Lombardo a Ispica. Al processo tocca al Ctu dell’accusa

villalombardoIl teste del pubblico ministero di scena nel processo per la ristrutturazione della villetta a mare di Saveria Grosso, moglie dell’ex Governatore di Sicilia, Raffaele Lombardo, doveva avvenire attraverso la necessaria concessione edilizia rilascia dal Comune di Ispica e non con la semplice Dia(dichiarazione di inizio attività). Lo ha ribadito ieri il consulente tecnico del pubblico ministero, Vito Mancino di Catania, che ha ripercorso tutta la vicenda a partire dal 1994 quando l’immobile era di proprietà di Lombardo che, poi, lo donò alla congiunta. Il Ctu ha spiegato questi passaggi nel processo davanti al Giudice Onorario del Tribunale di Modica, Francesca Aprile, nel quale oltre alla Grosso sono imputati il direttore dei lavori e il legale rappresentante dell’impresa che eseguì le opere, Alberto Miceli e Giuseppe Presti,

Incendio in una villetta di Donnalucata(Scicli). Indagano i carabinieri

Un salto a fare un controllo nella sua casa di villeggiatura e s’accorge subito che la porta di ingresso è stata forzata con la sorpresa che all’interno arredi e suppellettili sono andati interamente bruciati. La vittima di questo incendio, di presunta matrice dolosa, un giovane pizzaiolo di Scicli, P.A., di 36 anni, proprietario della casetta di contrada Barone dove si è sviluppato l’incendio.
A denunciare il fatto è stato lo stesso giovane ai carabinieri della stazione di Donnalucata, nel cui territorio ricade per competenza la proprietà. La presenza dei vigili del fuoco,

Il camion contro la villetta. Modica, frattura di una costola per il conducente

Ha riportato la frattura di una costola il conducente dell’autocarro che mercoledì mattina aveva perso il controllo del suo Fiat 40 finendo contro la facciata di una villetta di Via Modica Giarratana, in Contrada Mauto. L’uomo, che in un primo momento aveva lamentato solo qualche lieve trauma, successivamente è stato trasportato al Pronto Soccorso dell’Ospedale Maggiore dove,

Modica, autocarro finisce contro una villetta

Camion senza controllo finisce contro una casa a Modica Alta. Sono stati momenti di paura ieri mattina per gli abitanti di una villetta di Via Modica Giarratana in Contrada Mauto. Il conducente di un autocarro Fiat 40, forse per la strada resa viscida dalla pioggia, ha perso il controllo del mezzo, accedendo in un’area privata, ha sfondato una barriera in alluminio ed ha concluso la sua corsa contro la parte frontale della civile abitazione. Il “botto” ha spaventato, com’è ovvio, gli occupanti la villetta che sono usciti all’esterno non riuscendo a capire cosa fosse accaduto. Ai loro occhi si è presentato il camion schiantato contro il muro, e l’autista lievemente contuso.

ISPICA. Per la villetta a mare di Cirica, rinviata nuovamente a giudizio la moglie di Raffaele Lombardo con ex sovrintendente di Ragusa

La moglie dell’ex presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, incassa un nuovo rinvio a giudizio per la vicenda della villetta di Cirica a Ispica, insieme con l’ex sovrintendente ai Beni Culturali e Ambientali di Ragusa, Vera Greco, col funzionario dello stesso organismo, Calogero Rizzuto, e col dipendente del Comune di Ispica, Giuseppe Caschetto. Lo ha deciso il Gup del Tribunale di Modica, Maria Rabini, accogliendo la richiesta del pubblico ministero, Alessia La Placa. Sono tutti accusati di abuso d’ufficio in concorso. La vicenda, come si diceva, riguarda la villetta sul mare di Cirica che Lombardo aveva donato alla moglie, Saveria Grosso(difesa dall’avvocato Salvatore Poidomani). I quattro saranno processati, a questo punto, dal Collegio Penale del Tribunale di Modica il prossimo 10 aprile.

ISPICA. Processo alla moglie del Governatore Lombado. In aula un imputato della Sovrintendenza

Per la Sovrintendenza di Ragusa non sussistevano problemi di impatto ambientale o di violazione delle norme previste dal piano paesaggistico riguardo la ristrutturazione della villetta a mare di Saveria Grosso, moglie del Governatore di Sicilia, Raffaele Lombardo. Ieri si è aperto il processo-stralcio al primo procedimento riguardante, appunto, l’immobile di Contrada Cirica sulla costa di Ispica, che Lombardo, dopo l’acquisto, aveva donato alla moglie. L’udienza davanti al gup di Modica è stata incentrata sull’escussione dell’architetto Calogero Rizzuto, imputato assieme all’ex Sovrintendente di Ragusa, Vera Greco, al dirigente del Comune di Ispica, Giuseppe Caschetto, e alla Grosso,

La villetta della signora Lombardo a Cirica(Ispica). Al processo: “Il Ctu ha scoperchiato la pentola”

La perizia del consulente tecnico d’ufficio ha mutato la direzione dell’inchiesta sulla villetta a mare della signora Lombardo. E’ stata la consulenza tecnica a cambiare i contenuti della vicenda penale legata alla villetta a mare di Saveria Grosso, moglie del Governatore, Raffaele Lombardo, sotto processo a Modica, davanti al Giudice Onorario, Francesca Aprile. Insieme al direttore dei lavori e al legale rappresentante dell’impresa che li ha eseguiti, Alberto Miceli e Giuseppe Presti, tutti difesi dall’avvocato Salvatore Poidomani

Grosso furto in una villetta della Modica Mare del proprietario del Molino Roccasalva. “Razziata” la cassaforte. Bottino un milione

Un bottino che è in corso di quantificazione ma che dovrebbe toccare almeno il milione di euro(si parla di un furto di grossa entità). I ladri hanno agito di notte quando si sono introdotti nella villetta di una delle famiglie più facoltose di Modica, sulla Via Sorda Sampieri, in Contrada San Filippo, attigua all’azienda di famiglia, il Molino Roccasalva, approfittando dell’assenza dei proprietari. C’è il massimo riserbo sulle indagini che sono condotte dai carabinieri della locale Compagnia, ma il fatto che abbiamo agito professionisti del furto appare chiaro perchè il colpo sarebbe stato pianificato nei minimi dettagli e con un obiettivo preciso: la cassaforte.

La villetta a mare della signora Lombardo. Ispica, quattro richieste di rinvio a giudizio

Quattro richieste di rinvio a giudizio sono state presentate dal Procuratore della Repubblica di Modica, Francesco Puleio, al Giudice per l’Udienza Preliminare che si occuperà del processo-stralcio che riguarda la villetta di Cirica, a Ispica, di proprietà di Saverio Grosso, moglie del Governatore di Sicilia, Raffaele Lombardo. Le richieste della pubblica accusa riguardano l’ex sovrintendente ai beni culturali e ambientali di Ragusa, Vera Greco, oggi in servizio a Siracusa, accusata di abuso d’ufficio insieme a un dirigente del suo ex ufficio, Calogero Rizzuto, e a un dirigente del Comune di Ispica, Giuseppe Caschetto.

La villetta di Cirica(Ispica). Incardinato il processo contro la moglie del Governatore Lombardo

Saveria Grosso, moglie del Governatore, Raffaele Lombardo, imputata ieri mattina davanti al Giudice Onorario del Tribunale di Modica, Francesca Aprile, per la vicenda della villetta sulla scogliera di Cirica, a Ispica. E’ stato, infatti, incardinato il processo nel quale sono imputati anche il direttore dei lavori ed il legale rappresentante dell’impresa che li ha eseguiti, Alberto Miceli e Giuseppe Presti, tutti difesi dall’avvocato Salvatore Poidomani del locale Foro. Era stato il Procuratore della Repubblica, Francesco Puleio, a chiedere la citazione diretta dei tre. Il pubblico ministero ha chiesto in apertura l’ammissione dei testi d’accusa,

Parlavano in dialetto i rapinatori della villetta di Pozzallo. Indagini dei carabinieri

Parlavano in dialetto i malviventi che nella notte tra venerdì e sabato hanno portato a termine una rapina in stile “arancia meccanica” all’interno della villetta di Contrada Raganzino. I carabinieri stanno cercando di ricostruire la dinamica del grave episodio che ha scosso Pozzallo. Il bottino è di circa centomila euro, quasi interamente costituito di oggetti preziosi. Secondo quanto raccontano le vittime, una coppia di anziani, la suocera e il figlio trentenne, in tarda serata era andata via l’energia elettrica dalla casa. Il trentenne, a questo punto, è uscito all’esterno per verificare se si fosse staccato il contatore, ma nel giardino è stato assalito repentinamente dai malviventi, pare fossero quattro,

Villetta in fiamme in Via Falconara a Marina di Modica

Una villetta estiva di proprietà di un medico è all’attenzione dei carabinieri a seguito di un incendio che ha interessato l’immobile. I fatti risalgono a fine anno anche se la notizia si è saputa in queste ore. La villetta si trova a Marina di Modica, in Via Falconara, nei pressi dell’Auditorium Mediterraneo ed era disabitata. Probabilmente l’incendio si è spento da solo. Non c’è stato, infatti, bisogno dell’intervento dei vigili del fuoco che, del resto, non hanno annotato alcun passaggio da quella zona di Marina di Modica. Ad accorgersi di quanto accaduto sono stati

Modica, i ladri svaligiano villetta di due dipendenti comunali

Non hanno creduto ai loro occhi due dipendenti comunale quando all’ora di pranzo sono rientrati a casa. Hanno trovato tutto a soqquadro. Nella mattinata, infatti, ignoti si erano introdotti nella loro villetta di Contrada Pirato Quartarella, poco distanza dalla Parrocchia di San Luca. Hanno rubato tutto quanto è stato loro possibile. Evidentemente chi ha messo in atto il furto conosceva le abitudini dei proprietari, sapeva che entrambi la mattina sono al lavoro e che non sarebbero rientrati prima dell’ora di pranzo. Una volta i due coniugi erano andati in ufficio, i malviventi hanno forzato una finestra laterale e poi si sono introdotti all’interno agendo con molta calma senza essere notati da nessuno. Hanno avuto il tempo di valutare quali oggetti portare via, quali fossero quelli che potevano essere meglio ricettati.

Ddl Coste, Lombardo: non c’entra con la mia casa di Pozzallo

Il governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, ha chiesto al deputato del Mpa, Paolo Ruggirello, di fare chiarezza sul disegno di legge ‘salva-coste’ approvato in commissione Territorio e Ambiente all’Ars, criticato da ambientalisti, industriali ma anche da esponenti della maggioranza, in particolare da Pd e Fli, contrari alla sanatoria degli immobili abusivi costruiti entro 150 metri dalle coste.

La villetta di Lombardo a Ispica. La moglie va a processo il prossimo 8 maggio

Fissato al prossimo otto maggio nei confronti di Saveria Grosso, moglie del Governatore, Raffaele Lombardo, indagata dalla Procura della Repubblica di Modica per la villetta sulla scogliera di Cirica, a Ispica. Il processo si celebrerà davanti al giudice monocratico del Tribunale di Modica e sarà difesa dall’avvocato Salvatore Poidomani. Risultano indagati anche il direttore dei lavori ed il legale rappresentante dell’impresa che li ha eseguiti, Alberto Miceli e Giuseppe Presti.

Incendio abitazione via Dino Zoff, a Casuzze(Santa Croce Camerina).

Ieri sera due squadre operative dei vigili del fuoco di Ragusa, una della sede dei Vigili del Fuoco volontari di Santa Croce Camerina ed una della sede centrale sono intervenute in via Dino Zoff in Contrada Pescazze territorio di Santa Croce Camerina, per un incendio che ha coinvolto un’autovettura e due motociclette di grossa cilindrata che erano all’interno di una villetta. Nell’incendio sono state coinvolte alcune bombole di Gpl che erano nella villetta.

La villetta di Ispica. Lombardo sul Blog: “L’erosione ha ridotto le distanze dalla battigia”

Sarebbe l’erosione della costa la causa della vicinanza della villetta di Ispica con la battigia. Il presidente della Regione, Raffaele Lombardo, sostiene che originariamente la villetta di Contrada Cirica a Ispica, donata alcuni anni fa alla moglie, Saveria Grosso, distava circa duecento metri dal mare e che il processo di erosione della costa a accorciato le distanze.

La Corte di Cassazione. “I sigilli della villa di Ispica della signora Lombardo non vanno rimossi”

La Corte di Cassazione ha sciolto la riserva. “I sigilli della villa di Ispica della signora Lombardo non vanno rimossi”. Rigettato, pertanto, il ricorso di Saveria Grosso, moglie del presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, presentato attraverso l’avvocato Salvatore Poidomani del Foro di Modica . La magistratura inquirente modicana in ottobre aveva disposto il sequestro dell’immobile di circa settanta metri quadrati in quanto è stato ipotizzato un abuso edilizio su l’immobile già “sanato” di Porto Ulisse, territorio di Ispica. Il provvedimento restrittivo era stato assunto dal Procuratore Capo, Francesco Puleio.

Fiamme in una villetta di Marina Marza a Ispica. L’incendio è doloso

A fuoco una villetta di Ispica. I danni ammontano a circa quarantamila euro circa. L’incendio è avvenuto in Viale Paradiso, a Marina Marza, nella notte tra sabato e domenica, quando l’immobile era disabitato. Si tratta di una villetta di proprietà di un pescivendolo pozzallese, R.I., che è stato svegliato nel cuore della notte da una telefonata.

Ispica. La villetta a Cirica della moglie di Lombardo. Decreto di citazione diretta

La Procura della Repubblica di Modica ha notificato gli avvisi di conclusione delle indagini per la villetta sulla scogliera di Cirica, nell’ispicese, di proprietà di Saveria Grosso, moglie del Governatore della Sicilia, Lombardo. Indagata non è solo Saveria Grosso ma anche il direttore dei lavori ed il legale rappresentante dell’impresa che li ha eseguiti. Il Procuratore della Repubblica di Modica, Francesco Puleio, ha chiesto la citazione diretta dei tre. La villetta era già stata sequestrata e i lavori erano cominciati nel 2004 su quello che era un vecchio rudere.

La villetta di Cirica(Ispica)della moglie di Lombardo. Parte il ricorso in Cassazione

Della villetta a mare di proprietà di Saveria Grosso, moglie del Governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, si occuperà la Cassazione. Nelle scorse ore, infatti, l’avv. Salvatore Poidomani del Foro di Modica, ha presentato istanza alla Corte romana per rivedere il provvedimento di sequestro disposto dal Procuratore della Repubblica di Modica, Francesco Puleio, al quale ha dato seguito anche il Tribunale della Libertà di Ragusa

Ispica. La villetta di Raffaele Lombardo resta sequestrata. “Niet” del TdL

Il Tribunale della Libertà di Ragusa ha dato ragione al Procuratore della Repubblica di Modica, Francesco Puleio: la villetta di settanta metri quadrati sulla scogliera di Cirica, in territorio di Ispica, intestata a Saveria Grosso, moglie del Governatore della Sicilia, Raffaele Lombardo, è abusiva, per cui resta con i sigilli. Ieri mattina i magistrati iblei hanno deciso di rigettare l’istanza di dissequestro presentata nei giorni scorsi dall’avv. Salvatore Poidomani del Foro di Modica, a difesa della proprietaria, per cui l’immobile resta nello stato adottato alcune settimane fa dalla magistratura inquirente modicana.

Ispica. La villetta a mare di Raffaele Lombardo all’esame del Tribunale della Libertà di Ragusa

La villetta a mare di proprietà di Saveria Grosso, moglie del presidente della Regione Sicilia, Raffaele Lombardo, oggetto di dibattimento davanti al Tribunale della Libertà di Ragusa. Ai giudici del capoluogo ibleo si è rivolto il difensore della Grosso dopo i sigilli apposti dalla polizia giudiziaria su ordine della Procura della Repubblica di Modica che circa quindici giorni fa aveva disposto il sequestro dell’immobile di circa settanta metri quadrati in Contrada Cirica, ad Ispica, dove è stato ipotizzato un abuso edilizio su immobile già “sanato”. E’ stato personalmente il capo della magistratura inquirente modicana a sostenere in aula le accuse(fatto che si verifica raramente in questo tipo di procedimenti).

Fiamme a Modica, danni a un villino e a due veicoli in sosta

Due veicoli ed il garage di una villetta sono state interessate la notte scorsa da due incendi avvenuti a Modica Alta. Il primo in Via San Bartolo Addolorata dove fiamme hanno interessato un villino di proprietà di un uomo di 42 anni,

A tu x tu

In primo piano