Rete idrica. Pd Ragusa: “Ancora tanto da fare, Cassì mente”

Tempo di lettura: 2 minuti

Sul dibattito di questi giorni in merito alla rete idrica della città di Ragusa interviene il circolo cittadino del Partito Democratico:
“Il sindaco Cassì continua nella sua opera di mistificazione della realtà, ormai non può farne a meno, soprattutto in questa campagna elettorale nella quale ha compreso di rischiare molto. Le fantasie in merito alla rete idrica in città, ma soprattutto nelle contrade di Ragusa, poi, superano ogni limite: in una nota ha annunciato che in primavera ci sarà il collaudo della rete idrica di contrada Gatto Corvino, inserendo questo traguardo – ancora da toccare con mano – tra le proprie vittorie. Cassì omette, pur sapendolo benissimo, che questo risultato è il frutto del lavoro incessante del Partito Democratico di Ragusa, del suo segretario Peppe Calabrese, e insieme all’associazione Pericentro. Così come lo è anche l’acquedotto e la rete idrica a Camemi, potabilizzatore compreso. Cassì dovrebbe ammettere, piuttosto, che nei suoi cinque anni di amministrazione si è occupato di tutt’altro e che non ha fatto niente di diverso che attendere la conclusione di iter iniziati da altri. Quasi 60 mesi durante i quali si sarebbero potute realizzare anche le opere idriche per contrada Principe, Villaggio 2000, Fontana Nuova, Mangiabove, Cerasella e Santa Maria degli Angeli, Cimillà, Pizzillo, Monachella e Conservatore. È il 2023 e i residenti della periferia di Ragusa ancora non hanno acqua potabile diretta nelle tubature delle proprie case. Questo deve spiegare Cassì alla città e questo è uno dei motivi per cui non dovrebbe essere rieletto”.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top