Addetto stampa comunale a Modica. L’opposizione incalza

Tempo di lettura: 2 minuti

Il sindaco di Modica ha risposto alla interrogazione presentata dai consiglieri Giovanni Spadaro, Ivana Castello, Filippo Agosta, Enrico Morana e Marcello Medica, riguardo alla mancanza di un  addetto stampa alle sessioni del Consiglio Comunale e conseguente assenza di comunicati che rendessero noti alla cittadinanza i dibattiti avvenuti e le determinazioni adottate.
“Ci sono all’interno dell’Ente – spiega il primo cittadino  –  dipendenti che possiedono i requisiti di giornalista/pubblicista ma svolgono altre mansioni indispensabili. Ciononostante, un dipendente appartenente a questo gruppo di soggetti idonei è stato incaricato di sostituire l’addetto stampa andato in quiescenza ed ha provveduto a redigere sempre i comunicati per l’Ente, compresi quelli dedicati al Consiglio comunale. Per chi volesse trarre spunti per redigere un articolo sull’attività del Consiglio Comunale può sempre seguire le riprese televisive effettuate da una emittente locale”.
I cinque consiglieri Spadaro non si ritengono soddisfatti della risposta ricevuta.
“Dal pensionamento dell’addetto stampa, sul sito istituzionale del Comune – dicono – non rintracciamo alcun comunicato/resoconto dell’attività del Consiglio Comunale ed anzi, sul relativo link troviamo ancora il curriculum e la foto dell’addetto stampa ormai in quiescenza a dimostrazione della poca o inesistente attenzione prestata a questa tematica.
A ciò aggiungiamo che in un Ente pubblico un incarico è sinonimo di atto giuridico con data ed estremi di protocollo, atto non rinvenibile per la sostituzione dell’addetto stampa che pure il
Sindaco ci dichiara per iscritto essere avvenuta.
Poco o nulla rileva la presenza di riprese televisive delle adunanze consiliari perché è dovere dell’amministrazione fornire con propri addetti un resoconto di quanto discusso e deciso
nell’organismo rappresentativo dei cittadini. In definitiva, la risposta del Sindaco ci comunica tutta la sua indifferenza sul tenere aggiornata la cittadinanza su ciò che avviene in Consiglio Comunale e questo perché il dibattito e il confronto democratico da lui sono sempre stati ritenuti un inutile perdita di tempo come più volte ha dimostrato nei fatti”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI