Santa Croce Camerina. Conferita pergamena al Dottore Di Stefano

Dalle mani del primo cittadino Giovanni Barone
Tempo di lettura: 2 minuti

Stamattina il Sindaco, Giovanni Barone, ha consegnato una pergamena a Francesco Di Stefano, medico ortopedico di Santa Croce Camerina. La cerimonia si è svolta nella stanza del primo cittadino alla presenza anche della moglie dello stimato professionista. Il primo cittadino ha voluto riconoscere al Dottore Di Stefano il suo impegno durante tutto il periodo del lockdown, dando assistenza a chi era impossibilitato agli spostamenti per la fisioterapia o prestazioni urgenti. Il tutto fatto in maniera gratuita.
“Ho cercato di rendermi utile per la comunità, soprattutto per gli over 60 e chi aveva necessità urgenti di essere sottoposto alle terapie riabilitative sia a domicilio che nello studio privato di Ragusa e Santa Croce.” Questo il commento del medico ortopedico poco prima della consegna della pergamena.
“Sono particolarmente orgoglio della cerimonia di stamattina – commenta il Sindaco – perché abbiamo voluto evidenziare il lavoro fatto dai medici durante un periodo molto difficile per tutti i pazienti, con la pergamena consegnata stamattina. Un riconoscimento che abbiamo voluto dare al nostro concittadino in rappresentanza di tutti quei medici professionisti che hanno prestato la loro opera gratuita verso chi aveva bisogno di cure. Il Dott. Di Stefano è stato un esempio di solidarietà e vicinanza per tutti i pazienti impossibilitati a muoversi per raggiungere le strutture sanitarie adatte alla riabilitazione.”

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI