D’Antona: “Difficoltà telefonica per richiedere i buoni spesa”

1
1126

MODICA. Diverse  segnalazioni di cittadini che non riescono a collegarsi con il numero telefonico che viene indicato nel sito del Comune di Modica, per la domanda dei buoni spesa, probabilmente per l’eccessivo carico di richieste. Lo fa rilevare l’ex consigliere comunale Vito D’Antona di Sinistra Italiana.

“Comprendiamo perfettamente – dice – che in un momento come questo e per il prolungato periodo di emergenza, si amplia il numero delle famiglie che hanno bisogno di aiuti concreti ed immediati anche per beni di prima necessità.

Proponiamo, pertanto, di valutare la possibilità di mettere a disposizione di quanti hanno necessità di contattare gli addetti ai servizi sociali più di un numero di telefono e un indirizzo di posta elettronica dedicato, in modo da potere distribuire più agevolmente l’utenza e potere consentire immediatamente il contatto e le risposte.

La necessità di attrezzarsi con più linee telefoniche, come altri Comuni stanno facendo in queste ore, consentirà, inoltre, di gestire al meglio, senza difficoltà e con la tempestività che le circostanze richiedono, il presumibile incremento di flusso di richieste che inevitabilmente perverranno appena saranno utilizzabili le risorse, pari per il Comune di Modica ad oltre 460 mila euro, che la Protezione Civile nazionale ha già stanziato per affrontare l’emergenza alimentare con buoni spesa e prodotti di generi alimentari e di prima necessità”.

In questa direzione D’Antona auspica, come indicato da una apposita nota dell’Anci, che il responsabile del settore servizi sociali del Comune, settore a cui è demandata la gestione e l’individuazione dei nuclei familiari in stato di bisogno, si avvalga, anche per le modalità e i criteri di intervento, di una stretta collaborazione con la rete di associazioni di volontariato, parrocchie, patronati e sindacati operanti nel territorio, già resisi disponibili sin dal primo momento dell’emergenza e ai quali va tutto il nostro riconoscimento per il prezioso lavoro che stanno svolgendo, dimostrando ancora una volta lo spirito di solidarietà che contraddistingue la nostra comunità.

1 commento

  1. Noto che il mio commento non è stato pubblicato, e va bene, vi darò una mano vergognandomi io per voi, ma visto che siete molto vicini a chi di dovere, vi scrivo questo messaggio da andare a riferire:
    È da una settimana che provo a chiamare il numero messo a disposizione, senza riuscire a parlare con nessuno. Ho mandato anche gli sms cosi come consigliato nell’avviso sulla pagina ufficiale del Comune, ma neanche stavolta ho avuto successo.
    Sappiate che alla fine di questa storia, andrò in Procura a denunciare i fatti.
    Potete anche non pub quest’altro commento. Farò uno screen shot a titolo di prova

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

dieci − 4 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.