Quando in terapia intensiva entra la musica…

0
630

Arriva direttamente da un medico l’appello sui social. Mai così lontani ma così vicini…Da qualche settimana il Policlinico San Marco di Zingonia in provincia di Bergamo è il primo ospedale dove il Coronavirus si combatte a suon di musica.
“Era il sogno di mio papà, guarire ascoltando la musica” spiega il medico.

«Era uno dei primi giorni in cui mio padre era ricoverato e all’improvviso mi chiese di fargli ascoltare una delle sue canzoni preferite. Allora tirai fuori il telefonino e gliela feci sentire. Era un brano blues, uno dei suoi preferiti. In quei pochi minuti vidi la gioia nei suoi occhi. Ma allora – mi dissi – potrei rendere felici anche gli altri pazienti e distrarre medici e infermieri. Così è incominciata l’avventura».

Chiedendo informazioni attraverso un post su Facebook, si è riusciti a capire quale fosse stato l’impianto più idoneo da realizzare e le casse wi-fi più adatte a farlo funzionare. Da allora la musica non si è più spenta.
“Aiuta medici ed ammalati ad uscire dall’inferno”

 

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

17 − 13 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.