Quando in terapia intensiva entra la musica…

Arriva direttamente da un medico l’appello sui social. Mai così lontani ma così vicini…Da qualche settimana il Policlinico San Marco di Zingonia in provincia di Bergamo è il primo ospedale dove il Coronavirus si combatte a suon di musica.
“Era il sogno di mio papà, guarire ascoltando la musica” spiega il medico.

«Era uno dei primi giorni in cui mio padre era ricoverato e all’improvviso mi chiese di fargli ascoltare una delle sue canzoni preferite. Allora tirai fuori il telefonino e gliela feci sentire. Era un brano blues, uno dei suoi preferiti. In quei pochi minuti vidi la gioia nei suoi occhi. Ma allora – mi dissi – potrei rendere felici anche gli altri pazienti e distrarre medici e infermieri. Così è incominciata l’avventura».

Chiedendo informazioni attraverso un post su Facebook, si è riusciti a capire quale fosse stato l’impianto più idoneo da realizzare e le casse wi-fi più adatte a farlo funzionare. Da allora la musica non si è più spenta.
“Aiuta medici ed ammalati ad uscire dall’inferno”

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI