Rando: “Aree del “Maggiore” di Modica ancora abbandonate”

28
2045

Nel 1975, attraverso la Cassa del Mezzogiorno, fu finanziato il progetto della nuova ala dell’Ospedale Maggiore di Modica. Si completò lo scheletro del fabbricato ma si bloccò il resto per circa 36 anni prima di essere completata. Rimasero fuori dal finanziamento  l’ex Auditorium e tutta l’area antistante compreso il parcheggio,    tutt’ora in uno stato di completo abbandono.

Nell’ultimo decennio si è provato a completare le aree abbandonate con  progetti presentati alla Regione, puntualmente rispediti al mittente. Due le opzioni o si completa o si demolisce.

E’ stato ipotizzato un percorso di Project Financing con diversi Direttori generali dell’Asp, compreso il D. G. in carica, Aliquò, sembrava che il pubblico e il privato potessero collaborare per realizzare la struttura al servizio dell’area ospedaliera, (era  pronto  il bando per la manifestazione di interesse)  per l’utilizzo dell’ex Auditorium, la sistemazione del parcheggio da anni chiuso e la sistemazione delle aree circostanti che presentano una cartolina vergognosa per l’intera area ospedaliera; invece no.

“Sul Project Financing – lamenta l’ex sindacalista Salvatore Rando -si è avuta notizia, si spera smentita, che il progetto sia stato buttato nel cestino.  La mancanza di un parcheggio presenta quotidianamente ai cittadini, che si recano al Laboratorio di Analisi, in Radiologia, al Centro Trasfusionale e nei reparti ospedalieri, notevoli difficoltà sia nella sosta per le auto sia nella viabilità per tutta la Via Aldo Moro e le aree limitrofe.

Oltre ai disagi di cui sopra, che meritano una risposta  urgente a  trovare la soluzione per porre fine a questo scempio di opera incompiuta.

Occorre riflettere anche sull’Atto Aziendale esitato dalla Regione per sapere che fine hanno fatto le osservazioni dei Sindaci per i correttivi proposti, come per esempio sulla rete ospedaliera che ha previsto 23 Ospedali DEA di I° livello Spocke e 7 DEA II°HUB; l’unico rimasto fuori dei 23 DEA di I° livello è stato il Maggiore di Modica senza gli 8 posti letto di Astanteria. L’Assessore alla salute della regione Sicilia Razza deve spiegare ai cittadini il doppio metro utilizzato nelle decisioni, così come sono state declassate in strutture semplici l’Ortopedia e la Pediatria di Modica, che hanno un bacino di utenza di oltre 115.000 abitanti del Distretto e in più il Maggiore  ospita pazienti provenienti dalle zone del siracusano e non solo, a favore di altri Strutture Complesse assai discutibili.

Infine una raccomandazione ai vertici dell’ASP: provvedere al restringimento della mega galattica inutile fontana che confina con la camera calda del pronto soccorso del Maggiore creando problemi alla viabilità, potenziare con una illuminazione adeguata l’ingresso del Maggiore completamente al buio e installare nella pensilina all’ingresso della vecchia ala l’insegna “Ospedale Maggiore” come esisteva da quando fu inaugurato nel lontano anno 1972”.

 

28 Commenti

  1. Caro Salvatore, sai meglio di me che quando si vuole menare il torrone ci sono più sistemi: dall’istituzione di “commissioni ispettive” (tribunale docet, dove un ministro-pupiddu dei magistrati pensa di essere diventato puparo in virtù della lotteria del destino politico) ai progetti megagalattici, persino nomati in termini inglesi che così fa più figo.
    La realtà è quella di sempre e cioè che del parcheggio non gliene fotte niente a nessuno di quelli che occupano i piani alti dell’azienda. Per fare le cose occorre individuare gli obiettivi: vuoi asfaltare il parcheggio? Non cercare di inserirlo nell’ambito di un progetto più vasto perchè non si farà né il grande progetto né quello piccolo; limitati, intanto, ad asfaltare 2.500 metri quadri di sterrato, che ci sono ditte che ti fanno il lavoro a 10 euro al metro e te la cavi con una spesa minima facendo un gran figurone. Ma poiché i nuovi manager saranno pur sempre nominati e rinominati al di là dei risultati, quindi solo attraverso le alchimie dei laboratori della politica, stai pur tranquillo che del parcheggio ne parleremo ancora per molto tempo, con buona pace degli utenti, alcuni su sedie a rotelle, che dovranno cercare ventura ai… confini della realtà.

  2. Condivido le parole del signor Paolo Oddo, ma volevo evidenziare quello che molti non sanno, quello che molti hanno dimenticato e quello che molti non vogliono sapere. Il parcheggio inutilizzato dell’ospedale di Modica fino a pochi mesi prima dell’insediamento del nostro attuale Sindaco (prima nomina) seppur come sterrato era funzionante e dava possibilità di parcheggio a diverse decine di macchine. Il parcheggio è stato chiuso dall’amministrazione dell’ASP a seguito dell’ordinanza del Sindaco Abbate nella quale si intimava all’ASP di realizzare il parcheggio, se ricordo bene in un paio di settimane. Non credo proprio si tratti di un intervento di asfaltatura, che magari le ditte che lei evidenzia potrebbero farlo con 10 euro a metro quadro, il problema è ben più complesso. Asfaltare un’area di quella grandezza, sebbene tanto magicamente e facilmente realizzabile, determinerebbe in caso di pioggia un allagamento sulla via Aldo Moro, mettendo l’ASP nelle condizioni di essere denunziata… non credo proprio che quella banale magia non sia stata valutata signor Oddo, mi creda. Le soluzioni “grilline” lasciamole ai grillini, credo serva un ragionamento che tenga conto del mondo reale. Io suggerirei al signor Rando di andare a cercare alla segreteria del Sindaco quella ordinanza con la quale si è di fatto, imposto all’ASP di chiudere il parcheggio per motivi di sicurezza e… magari con un po’ di ragionevolezza e buon senso cercare di trovare una soluzione, magari cercando un incontro con i vertici dell’ASP e posando i piedi per terra. Se ricordiamo bene, ben prima di quell’ordinanza l’ASP o l’allora AUSL7 con il Comune di Modica si organizzavano annualmente per sistemare l’intera area che veniva comunque utilizzata. Poi se si vuole, si può agire politicamente per acquisire un finanziamento che dia la possibilità di realizzare un parcheggio rispettando le norme. E comunque mi fa piacere che qualcuno porti avanti problemi così importanti per Modica, anche se la smetterei di fare solo demagogia e cercherei di essere più concreto.

  3. Condivido il pensiero di tutti, puppetta compresa, ma in pratica che si fa’? Il signor Rando credo sia consulente del Sindaco per la Sanità, perchè non avanza la proposta di puppetta al Sindaco Abbate. Fate incontrare il Sindaco con il Direttore dell’ASP, secondo me, potrebbero risolvere la questione anche con poco e potrebbero dare un bel po di parcheggi all’Ospedale che oggi mancano. Una pavimentazione provvisoria, senza asfalto, evitando allagamenti o altro potrebbe essere la soluzione nel breve termine. Il Sindaco dovrà pur dire qualcosa, lui ha emesso quell’ordinanza e lui potrebbe rimediare.

  4. @Puppetta
    Che c..zo c’entrano: “le soluzioni grilline lasciamole ai grillini”?
    Per sua regola, le “soluzioni grilline”, nella fattispecie della Legge c.d. Spazzacorrotti, ha fatto sì che un corrotto a capo della commissione medica per invalidi sia finito materialmente in carcere, cosa che in altri tempi non sarebbe successo.
    Qual è il suo problema tanto che mette i grillini anche sulla pasta asciutta?
    Come si può dar credito a una tizia, accusata di diffamazione daTerrorista senza che la stessa si discolpi?
    SI VERGOGNI
    E ABBIA IL CORAGGIO DI DARSI UN NOME E COGNOME (se ha le ovaie di farlo)

  5. Insisto: per asfaltare il parcheggio occorre la materia prima, cioè la volontà di fare le cose e questa responsabilità resta in capo all’amministrazione dell’azienda sanitaria. Senza volere togliere nulla ai numerosi peccati del sindaco, dirò che nel caso specifico si è comportato da sindaco, cercando di tutelare la sicurezza dei cittadini.
    Per quanto riguarda i costi invito “puppetta” a considerare la mia come una provocazione: è chiaro che l’importo dei lavori sarà maggiore (tanto più che si parla di lavori pubblici), ma non credo che sia quello il vero problema per un’azienda sanitaria che ha un bilancio di oltre mezzo miliardo di euro l’anno.
    L’ultima volta che mi sono informato sullo stato dell’arte mi hanno detto che stavano calcolando le “pendenze” ed eravamo nel 2015. Ora, fatta salva la professionalità dei tecnici dell’Ufficio Tecnico dell’Asp, credo che cinque anni siano un po’ troppi e che il problema sia altrove. Nella volontà di fare le cose, appunto.

  6. “puppetta” ha un sistema rabbioso tutte le volte che gli salta in mente o intravede un”grillo”..
    Peccato , ha capacità e talenti giornalistici fuori dal comune , ma alcune”remore”ne condizionano l’obiettività .
    E come un bel castello edificato sulla sabbia . . improvvisamente crolla .

  7. Sarebbe, il caso che il signor Rando ci aggiorni sull’ordinanza del Sindaco di quel 2015. Se è come dice puppetta, credo che siamo di fronte proprio alla incapacità del Sindaco. Signor Oddo, tutelare la sicurezza dei cittadini è chiaramente il dovere del Sindaco, ci mancherebbe. Ma, mi spiega dove era in pericolo la sicurezza dei cittadini? Il fatto che il terreno era sterrato quale pericolo avrebbe potuto creare ai cittadini? Forse si potevano sporcare le scarpe, sicuramente. Ma per evitare di sporcare le scarpe ai cittadini, si costringono gli stessi cittadini a lasciare le macchine a chilometri di distanza o intasare le piccole zone antistanti gli ingressi al DSM o alla radiologia dello stesso ospedale? Chi non vorrebbe tutto bello, pronto e sistemato? Così come in politica, anche ad amministrare il Comune, occorre un minimo di buonsenso, valutare le conseguenze del proprio operato credo sia la cosa più importante da fare ed ogni forma di prepotenza e imposizione di un ragionamento che non era stato completamente ragionato è proprio il sintomo dell’incapacità. Capisco il punto di vista del signor Oddo, ma non mi spiegherei perchè mai l’azienda sanitaria “che ha un bilancio di oltre mezzo miliardo di euro l’anno”, come dice lei… perchè mai non dovrebbe spendere tutto quanto serve per fare un bel parcheggio con tutto quanto serve per fare contenti i cittadini? Forse per farci i dispetti? Forse perchè non comprendono? Vede, io cerco di capire sempre cosa c’è dietro ogni cosa, ma con assoluta libertà (secondo il mio modesto intelletto). Puppetta scriveva che asfaltando l’area e quindi rendendola impermeabile, tutta l’acqua raccolta nell’intera area scenderebbe verso la strada e… guarda caso, sulla via Aldo Moro che non ha raccolta di acque bianche e quindi si spaglierebbe lungo la via, il tutto illegalmente. Si potrebbe chiedere, se si vuole, al Sindaco, perchè mai non si è pensato di fare una rete di acque bianche per evitare questo inconveniente, eppure si tagliano alberi e poi si reimpiantano… o no? Posso dire che con i soldi (milioni di euro) che il comune spende per mega-rotatorie che servono a svincolare stradine cieche a Scardacucco… si sarebbero potute realizzare tante opere di urbanizzazione fondamentali che mancano assolutamente, come la rete di acque bianche alla Sorda o alle zone più a rischio. Vede, signor Oddo, questa è la complessità. Sono convinto che occorra cercare con umiltà le soluzioni e non con atti di forza. Mi scuso e saluto.

  8. @ ‘Zulu :
    Appena “puppetta”scrive lei emerge . . puntuale .
    Il problema sicurezza è dato dal fondo sterrato e dalla presenza di ciottoli sparsi , tali da creare inciampo a chi dovesse transitare .
    “puppetta” fa riferimento all’impermiabilità in caso di stesura di asfalto , ma ella non so che di per se il fondo è di per già impermiabile perchè è stato realizzato con materiale”misto”di buona qualità .
    Pertanto quando piove le acque confluiscono sulla via A.Moro..

  9. Signor Rando ha già parlato con il SIndaco? Il Sindaco ha deciso di revocare la sua vecchia ordinanza e magari dare una sistemazione come diceva puppetta? Io credo sia la cosa più saggia. Condivido l’idea di puppetta. Ha pienamente ragione che non servono approcci grillini, le cose si fanno come è possibile fare. Se vedremo lavori, allora vuol dire che puppetta ha azzeccato in pieno. Terrorista, lasci stare che lei non ci può mai arrivare a capire certe cose. Certo che l’idea di Paolo Oddo era ottima, ma dopo tanti anni, vuol dire che non è stata una via percorribile, si tenterà in futuro, magari.

  10. Per fortuna che c’è Pippo che”arriva”dappertutto . . .
    Lei a letto troppi Topolino , ed ora si crede così “elevato”da guardare dall’alto in basso .
    Occhio a non cadere . . .

  11. @ Pippo :
    Dei rapporti che intercorrono , ora , tra Turiddu e Gnaziu lei non ha capito NULLA !
    Fortuna che lei “arriva” dappertutto , forse viaggia a scoppio ritardato ?

  12. Caro Pippo, speriamo si faccia qualcosa. Trovare un parcheggio per recarsi in ospedale a Modica è diventato oramai drammatico. Io, e penso tanti cittadini (ad eccezione di grillini e terroristi vari) non abbiamo problemi a camminare su uno sterrato ben costipato pur di trovare un posto macchina. Ma ricercare soluzioni definitive è sicuramente doveroso, speriamo bene.

  13. Puppetta
    (ad eccezione di grillini e terroristi vari)
    Tu hai una fobia, una seria psicosi nei confronti dei “grillini” che sarebbe interessante sapere questa da dove nasce
    (un amante traditore? Una candidatura negata? Un VAFFANCULO al meetup?)
    Per la fobia nei confronti del terrorista, sappiamo ormai la genesi dalla quale sarebbe auspicabile, quanto improbabile un accenno di vergogna da parte tua.
    Ti amanti di ridicolo e non sei credibile, ma ribadisco, stupido io che ancora qui a darti. Importanza con questo commento
    P. S. : Salutami il tuo amante Zulu
    P. P. S.: nascondetevi bene
    …finche vi riesce sottrarvi alle risate

  14. Appena si parla di grillini: Giulio, Terrorista, cittadino et company, saltano in aria. Ma stiano sereni dopo le prossime elezioni scompariranno dalla faccia della politica italiana, finalmente. Un salutone

  15. “puppetta”spara ad alzo zero sui grillini . . al solo fruscio di una foglia cadente .
    Non ci parla del consigliere Medica non sostenuto dal “laboratorio”. .
    Mon ci parla da tempo del suo Renzi , ne del rapporto sommerso con l’altro matteo . .
    Ne delle spese pazze sostenute dal Renzi per avere l’aereo personale , costato ben 31 volte (trentuno) il prezzo di mercato .

  16. Intanto il sindaco o forse l’attuale amministrazione , hanno sostituito i pini estirpati mesi fa con “palme nane” lungo il Viale A.Moro .
    Chi sa dirci il costo di una tale “operazione” , e da quali fondi sono stati prelevati ?
    Come mai una cosi fitta collocazione di “lussuose”piante ?
    Forse per accrescere ancor più i debiti al comune ?

    Quali somme sono occorse per recidere i pini , per sistemare il manto stradale , estirpare i ceppi dei pini ed ora trapiantare le piante di palmizi con copertura di ciottoli levigati ?

  17. @Terrorista
    Alla cara (lei) puppetta, avrei da farle delle domande precise, ma mi astengo per due ragioni:
    1) Non mi va di sentire come si vive nel suo migliore dei mondi possibili. Ho un amico psicanalista, all’occorrenza.
    2) Non mi va di sentire Bugie, che è molto probabile, viste i trascorsi giudiziari.
    A che mi servirebbe?
    Ribatti i suoi vaneggiamenti, senza cercare di sopraffarla con la dialettica.
    I babbei e i polpi, si lasciano cuocere nel loro brodo.

  18. Comunque cara (sempre te) puppetta, ci risentiamo quandi tu o i tuoi figli (se ne hai o ne avrai) dovrete andarvi a cercare un lavoro e/o una prebenda senza “l’aiutino” con dazione.
    Perché alla fine, la differenza, se è capace e/o riesce a vederla, stà tutta qui
    L’intelligenza la si dimostra nella capacità di sintesi.

  19. puppetta, ha perfettamente ragione lei. Ma la smetta, per carità, di parlare di grillini, altrimenti la sbranano, ma lasci perdere, lasci che ognuno sia come vuole. Grazie per la cortesia e speriamo si risolva il problema parcheggi, almeno.

  20. Pippo
    Nessuno, sbrana nessuno.
    La cosa insopportabile, sono i pregiudizi assunti a verità assolute.
    Nell’articolo si parla di parcheggio?
    Ebbene, parliamo di questo.
    Si potrebbe anche, con acrobazie dialettiche, parlare di fame nel mondo, di grillini, della guerra in Corea e del metodo migliore su come fare la frittata di cipolle e come si è accorto, puppetta ci riesce benissimo, andando però penosa mente fuori tema. Mette in scena un Déjà vu stantio, indisponente, insolente all’intelligenza delle persone cioè, l’unico mantra che le è riuscito ad assimilare; praticamente come le beghine di chiesa, che manifestano disagio e disadattamento al di fuori di quell’ambito.
    Faccia caso, per costei se un grillino dice “A” ha torto, se NON dice “A” ha torto lo stesso, dimostrando una percezione pregiudizievole alla base dei suoi frequenti, se non esclusivi, giudizi espressi su tutti gli articoli che RTM condivide online. Mi chiedo dunque del valore di questi.
    Ritornando a lei, il parcheggio si fa? Non si fa? Non è dato sapere le dinamiche del pro o del contro e le ragioni personali di chi “spinge”, e di chi “frena” che a mio parere, entrambe a favore di qualcuno e mai dei cittadini (spero di sbagliarmi).
    Nel frattempo, parcheggi la sua auto nei pressi, che i posti si trovano sia liberi che a pagamento (in aiuto all’economia cittadina), e si faccia due passi a piedi che male di sicuro non fa.
    Cordialmente
    (ringrazi che ho già mangiato, caso contrario avrei sbranato anche lei)

  21. Stamani son passato davanti al Maggiore , ed ho stimato la collocazione di ben oltre 120 piante di Chamaeropis Umilis con una distanza tra le piante di 2.00/2,50 metri .
    Considerato che una pianta di quelle dimensione costa tra i 100.00 ed i 150.00 € il conto e bello è fatto .
    Bisognerà poi aggiungere il telo pacciamante tra i 2 ed i 3 € al metro quadrato , e la sistemazione dei ciottoli da fiumi oltre alla manodopera necessaria .
    Dove sono stati prelevati i fondi occorrenti per realizzare una tale “lussuosa” opera ??

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

13 − 7 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.