Archivio Tag: chirurgia

Chirurgia non sta affatto per chiudere, l’on. Ragusa: “Giannone non strumentalizzi le vicende del Busacca per farsi la campagna elettorale”

orazio ragusa foto

C’è chi continua a giocare sporco, a strumentalizzare le vicende che accadono nella nostra città per farsi la campagna elettorale. Sparando a zero, in maniera demagogica, contro la deputazione iblea. A questo modo di fare io non ci sto e lo denuncio pubblicamente”. E’ l’on. Orazio Ragusa ad affermarlo a proposito delle dichiarazioni rilasciate dal candidato sindaco Enzo Giannone

IL DECLASSAMENTO DELLE CHIRURGIE DI MODICA E VITTORIA, L’ON. RAGUSA SCRIVE ALL’ASSESSORE REGIONALE GUCCIARDI: “NON E’ POSSIBILE SVILIRE IN QUESTO MODO LE SUDDETTE STRUTTURE”

orazio_ragusa (2)

L’on. Orazio Ragusa ha scritto una lettera aperta all’assessore regionale alla Sanità Baldo Gucciardi in cui si chiede un pronto intervento all’autorevole esponente del Governo Crocetta per comprendere la natura delle scelte effettuate sul territorio dai vertici dell’Asp 7. Il riferimento, in particolare, è alla disposizione interna con cui il manager Maurizio Aricò ha determinato la riorganizzazione dell’area chirurgica aziendale.

Ragusa ha finalmente il nuovo primario di chirurgia

gianluca-dimauro

Autorizzata dall’Assessore regionale alla Sanità, Gucciardi, la nomina del nuovo Direttore della Chirurgia 1 all’Ospedale Civile di Ragusa. Si tratta di Gianluca Di Mauro, allievo della scuola chirurgica Catanese del Prof. Francesco Basile. A soli 43 anni ha già un curriculum di tutto rispetto,

“Non esiste un “caso Chirurgia” a Ragusa”

DSCF4463

Conferenza stampa stamattina all’Asp di Ragusa. Di ritorno dalla Conferenza dei Direttori Generali di ieri in Assessorato alla Salute, il Direttore Generale Maurizio Aricò, insieme al Direttore sanitario, Giuseppe Drago, e al Direttore amministrativo, Elvira Amata, ha esordito rappresentando quanto sia importante, per l’Assessore regionale alla Salute, Baldo Gucciardi, la comunicazione in sanità, in particolare, con riferimento ai casi di “ipotetica” malasanità. Infatti, l’Assessore ha sottolineato che, oltre a fare buona sanità, occorre sapere comunicare le informazioni necessarie per evitare allarmismi nella collettività.

Modica, Ospedale Maggiore. Deve fare un drenaggio: “Mi spiace, sabato e domenica siamo chiusi”

Ospedale Maggiore

“Mi spiace ma sabato e domenica siamo chiusi”. Nessun problema se questa frase non fosse stata pronunciata dai medici dell’Ospedale Maggiore al parente di un’anziana modicana che era andato a prenotare un intervento di drenaggio da infezione. I familiari della donna, ora, chiedono conto e ragione e annunciano un esposto in Procura. La dichiarazione dei responsabili dell’unità ospedaliera ha lasciato tutti allibiti, dal direttore sanitario facente funzioni del nosocomio, Calabrese, al direttore sanitario dell’Asp, Drago.

Il reparto di Chirurgia dell’ospedale Busacca di Scicli tornerà operativo sette giorni su sette,

Busacca

Il reparto di Chirurgia dell’ospedale Busacca di Scicli tornerà operativo sette giorni su sette. Il manager dell’Asp 7 è pronto a fare partire il reparto e non più solo il lunedì e il venerdì come accaduto finora, dando piena applicazione alle previsioni del nuovo decreto dell’assessorato regionale alla Sanità pubblicato il 23 gennaio scorso e che ridisegna la rete ospedaliera in tutta la Sicilia”. L’on. Orazio Ragusa rileva questo importante passo in avanti dopo che l’attività del reparto era stata sospesa nell’agosto scorso e dopo che, qualche giorno fa, lo stesso . Ragusa aveva evidenziato all’assessore regionale Borsellino

Il reparto di Chirurgia a Scicli tornerà operativo sette giorni su sette, l’on. Ragusa: “Finalmente si dà attuazione al piano sanitario predisposto a Palermo

orazio_ragusa (2)

Apprendiamo con soddisfazione che il manager dell’Asp 7 è pronto a fare partire il reparto di Chirurgia dell’ospedale Busacca sette giorni su sette, e non più il lunedì e il venerdì come accaduto finora, dando piena applicazione alle previsioni del nuovo decreto dell’assessorato regionale alla Sanità pubblicato il 23 gennaio scorso e che ridisegna la rete ospedaliera in tutta la Sicilia”.

Riaperta chirurgia al “Busacca” di Scicli. Oggi cinque interventi

Busacca Scicli

Il reparto di chirurgia dell’ospedale Busacca di Scicli è stato riaperto, su decisione del manager dell’Asp di Ragusa, Maurizio Aricò. Dopo gli adeguamenti di legge alla sala operatoria torna a lavorare il fondamentale reparto dell’ospedale sciclitano, al cui vertice è il primario Gaudenzio Aprile, a capo di una equipe di assoluto livello.
Una notizia che stata bene accolta a Scicli. Stamani ben cinque interventi operatori sono stati conclusi con successo, segno della piena attività del reparto, oggetto di un provvedimento di chiusura, la scorsa estate, per il mancato adeguamento di una uscita antipanico.

Montate le due porte all’interno del reparto di Chirurgia del Busacca di Scicli, l’on. Orazio Ragusa: “Da adesso in poi non c’è più motivo perché continui a rimanere chiuso”

orazio ragusa foto

“Non ci sono più motivi ostativi di alcun genere perché la Chirurgia dell’ospedale Busacca di Scicli continui a rimanere chiusa. Ragion per cui invitiamo il manager dell’Asp di Ragusa, Maurizio Aricò, ad essere conseguenziale e a riattivare una delle realtà ospedaliere che più ha dato lustro al nosocomio sciclitano”. E’ quanto evidenzia il deputato regionale Orazio Ragusa dopo che, in queste ultime ore, sono state montate le due porte che mancavano all’interno del reparto in questione e che avevano spinto la commissione tecnica nominata dai vertici dell’azienda sanitaria provinciale a bloccare ogni intervento.

Audizione all’Ars del manager Asp Aricò: la chirurgia di Scicli prosegue la propria attività. Il pronto soccorso del “Maggiore”di Modica sarà ampliato. Nessun accorpamento per Malattie infettive”

orazio_ragusa (2)

“Sono numerose le notizie che abbiamo ottenuto questa mattina dal direttore generale dell’Asp 7, Maurizio Aricò, nella seduta della commissione Sanità all’Ars dedicata alle strutture dell’area iblea”. L’on. Orazio Ragusa ha ribadito, durante l’audizione del manager, il proprio impegno, con il sostegno dell’assessore regionale alla Sanità, Lucia Borsellino, all’abbattimento delle liste d’attesa, alla difesa dei piccoli ospedali non dimenticando, ovviamente, che qualsiasi provvedimento dovrà essere supportato dal punto di vista finanziario. E in questa direzione si farà il possibile per individuare le risorse economiche necessarie anche se il momento non è di certo tra i più facili.

Allarme e preoccupazione per gli infermieri di Chirurgia dell’Ospedale Busacca di Scicli

infermieri

Il personale infermieristico del reparto di Chirurgia dell’ospedale Busacca di Scicli rischia di finire come i colleghi dello stesso reparto del Civile di Ragusa che, tempo fa, sono stati cambiati in toto. Scende in campo il Collegio provinciale Ipasvi, l’organismo che fa capo agli infermieri, e con il suo presidente Gaetano Monsù fa l’esame di quanto sta accadendo a Scicli. Qui, a quasi un mese dalla sospensione dell’attività di Chirurgia, disposta lo scorso 13 agosto dal direttore generale del’Asp, Maurizio Aricò, per l’assenza di “standard di sicurezza e di assistenza”, nulla di nuovo si registra sulla ripresa del lavoro di sala operatoria da parte di medici e paramedici.

Il caso “Busacca” a Scicli. Il presidente del Collegio Ipasvi: “Denigrati gli infermieri del reparto di chirurgia”

Gaetano Monsù

“Già da qualche tempo gli infermieri dell’Asp   7 sono soggetti ad attacchi indiscriminati e denigratori. Sono stati cambiati in toto gli infermieri dell’Uoc di Chirurgia generale dell’ospedale Civile di Ragusa con la giustificazione che erano “inefficaci ed inefficienti” il che risultava abbastanza strano, basti pensare che tra essi la maggior parte aveva decennale esperienza e comprovata professionalità (e tra l’altro avevano ricevuto il massimo nella valutazione del sistema incentivante). Risultavano, quindi, abbastanza oscuri i motivi di siffatta azione, sicuramente essa va ricercata nei meandri dei disegni di quella “politica sanitaria” deputata a fare gli interessi di qualcuno a discapito di tutto e di tutti. E guarda caso chi ne ha pagato le spese sono gli infermieri”.

Scicli, Giovanni Savà: Chirurgia non sia chiusa, ma trasformat​a

Busacca Scicli

La recente chiusura del reparto di chirurgia di Scicli –si spera solo temporanea- obbliga le forze politiche cittadine a una riflessione”. Giovanni Savà, coordinatore cittadino della lista civica Liberi e Concreti, interviene e pone delle riflessioni. “Premesso che un ospedale non serve ai medici che vi lavorano ma all’utenza dei malati (e a Scicli, da anni, viene a ricoverarsi una utenza provinciale), il tema da porre oggi è: può, la chirurgia di Scicli, diventare una chirurgia di base, cui affiancare una chirurgia laparoscopica, per cui non è necessaria la presenza di un reparto di Rianimazione?

CHIRURGIA DI SCICLI: ECCO I NUMERI DEGLI INTERVENTI CHIRURGICI

Busacca

Il numero totale dei ricoveri in degenza ordinaria registrati in Chirurgia, a Scicli, ammonta, dal primo gennaio 2014 ad oggi, a 221. Di questi solo 86(34%)hanno dato esito ad una diagnosi finale di tipo chirurgica. Circa la valutazione della qualità dell’attività svolta nel presidio “Busacca”, da un’analisi comparativa dei 45 reparti di chirurgia presenti in tutti i presidi Asp dell’intera regione siciliana (in pratica escludendo le Aziende Ospedaliere Universitarie,

Chiusura Chirurgia al Busacca di Scicli. Moderata soddisfazione del sindaco Susino il giorno dopo con il direttore ASP

franco susino

“ Sono moderatamente ottimista sull’esito dell’incontro con il direttore generale dell’Asp di Ragusa, Maurizio Aricò, al quale avevo chiesto un incontro per affrontare il nodo, sempre più complicato, del funzionamento del reparto di chirurgia del Busacca di Scicli. Ho preso atto della situazione attuale ma ritengo che ci possono essere tutte le condizioni per riattivare il reparto di chirurgia, con le dovute limitazioni, necessari ed utilissimi ad una utenza non costretta a raggiungere altri presidi ospedalieri. E’ del tutto evidente, che al di là del rispetto delle indagini in corso, monitorerò la situazione per concretizzare e perseguire questo risultato”.

Divisione di chirurgia a Scicli. L’Asp incontro sindaco e parlamentari

Busacca Scicli

Il direttore generale e il Direttore Amministrativo dell’Asp, hanno incontrato, stamattina, il sindaco di Scicli, Franco Susino, la senatrice Venerina Padua e l’onorevole Orazio Ragusa per discutere sulla situazione dell’U.O. di Chirurgia dell’Ospedale “Busacca” di Scicli. Dopo un’ampia e dettagliata valutazione degli elementi disponibili ed in particolare su “morti sospette” nella dividione, è stato concordato di rassicurare i pazienti, che hanno ricevuto cure e le loro famiglie, nonché l’intera popolazione di Scicli,

Ospedale Busacca di Scicli. Quattro medici indagati

Busacca

Quattro medici dell’Ospedale Busacca di Scicli indagati dalla Procura della Repubblica di Ragusa. L’indagine è scaturita dopo la morte, del 2013, di un 64enne cardiopatico, operato per un’ernia ipermagna e deceduto dopo una settimana circa. Il nosocomio non dispone di Rianimazione. L’allora commissario dell’Asp di Ragusa, Angelo Aliquò, dispose una serie di ispezioni dalle quali sarebbe emersa l’inadeguatezza dei locali, operatori che si recavano, ad esempio, in sala operatoria attraverso il giardino, l’uso improprio della sala operatoria dove venivano effettuate operazioni anche complesse in assenza di Rianimazione.

La chiusura di Chirurgia a Scicli, l’on. Orazio Ragusa: “Non è possibile che le responsabilità rimangano latitanti”

orazio ragusa

“Merita, secondo me, un’altra serie di riflessioni la chiusura, speriamo temporanea, del reparto di Chirurgia all’ospedale Busacca di Scicli. Anche perché, stavolta, la nostra attenzione dovrà essere indirizzata a comprendere le ragioni per cui, alla fine di tutto, paga sempre il cittadino utente”.
Il deputato regionale Orazio Ragusa interviene di nuovo sulla vicenda che ha creato parecchio malumore tra la cittadinanza sciclitana.

CHIUSURA DEL REPARTO DI CHIRURGIA DELL’OSPEDALE BUSACCA DI SCICLI LA SEN. PADUA: “CHIESTO INCONTRO AL MANAGER ARICO’ ”

Venera   Padua

“La chiusura, che speriamo momentanea, del reparto di Chirurgia dell’ospedale Busacca di Scicli, non può esimerci dal tracciare alcune riflessioni sul provvedimento assunto dal manager dell’Asp 7 di Ragusa”. Lo afferma la senatrice del Pd, Venera Padua, che, prima di ogni cosa, anche per averne avuto testimonianza diretta, si sente di rivolgere un attestato di stima all’indirizzo dei medici e degli operatori della struttura. “Sono professionisti seri e apprezzati – continua la senatrice Padua – e, seppur in presenza di una indagine della magistratura, che per il momento ha prodotto una consulenza tecnica mentre non c’è stato alcun pronunciamento in attesa delle controdeduzioni, attendiamo l’evoluzione delle successive fasi per comprendere meglio i contorni della delicata vicenda.

Chirurgia a Scicli, l’on. Orazio Ragusa: “Investiti negli ultimi quattro anni circa 9 milioni di euro per potenziare il Busacca. Il trasferimento poteva evitarsi”

orazio ragusa

“Abbiamo chiesto alla direzione generale dell’Asp di Ragusa, senza alcuno spirito polemico, ma con la volontà di venire fuori il prima possibile dal guado in cui ci si è andati a cacciare, di accelerare la complessa fase che dovrebbe garantire il ripristino dei locali del padiglione “I” dove, fino alle scorse ore, era ospitata la Chirurgia che, sulla scorta di una relazione tecnica predisposta dalla Procura della Repubblica e recepita dall’Asp, è stata trasferita all’ospedale Maggiore di Modica”.

In primo piano