Cerca
Close this search box.

Modica. Raccolta abusiva rifiuti, una denuncia e due mezzi sequestrati

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Commissariato di P.S. di Modica ha intensificato i controlli sul territorio modicano al fine di prevenire le condotte illecite legate al non corretto smaltimento dei rifiuti ed all’abbandono incondizionato degli stessi nel centro abitato e nelle contrade rurali.
I servizi sono stati implementati a seguito di specifico Tavolo tecnico tenuto dal Questore Trombadore, proiezione operativa delle tematiche di settore approfondite in sede di riunioni in Prefettura, alla presenza dei rappresentanti delle Forze di Polizia della provincia e degli Enti locali comunali, all’esito del quale sono state emanate direttive ed indirizzi operativi volti al contrasto del fenomeno della scorretta gestione dei rifiuti che genera illeciti guadagni ed il deturpamento del territorio.
Le predette direttive sono state immediatamente attuate dagli Agenti del Commissariato di P.S. di Modica che, coordinati sul campo dal Dirigente, Lorenzo Cariola, hanno posto in essere mirati controlli che hanno portato lo scorso fine settimana alla denuncia in stato di libertà alla competente Autorità Giudiziaria di un cittadino straniero residente a Modica, ritenuto responsabile del reato di raccolta abusiva di rifiuti ed al sequestro preventivo del mezzo ovvero di un furgone nel quale vi erano sistemati 600 kg di rifiuti ferrosi, computer, climatizzatori e batterie esauste di autovetture.
Il mezzo è stato affidato in custodia ad apposita ditta, mentre i rifiuti ivi contenuti sono stati avviati al corretto smaltimento considerato che, in particolare modo le batterie delle automobili e i componenti elettrici, sono altamente inquinanti e pericolose per la salute pubblica se abbandonate indiscriminatamente e non gestite da personale specializzato.
Ad un altro autotrasportatore, originario della provincia di Catania, è stata contestata una sanzione amministrativa in quanto, sebbene autorizzato alla raccolta di determinate categorie di rifiuti, non esibiva agli Agenti delle Volanti parte della idonea documentazione richiesta per legge. La sanzione amministrativa peraltro ha comportato il sequestro del camion.
I controlli sul territorio proseguiranno e rientra nella mission della Polizia di Stato non solo salvaguardare il valore ambiente comune ma altresì intercettare ed arrestare i flussi di denaro legati alla raccolta e smaltimento di rifiuti da parte di soggetti non autorizzati per legge, atteso che risulta particolarmente redditizio il mercato illegale ed in quanto tale, risulta essere particolarmente appetibile da chi vuole lucrare recando danno alla collettività.

536858
© Riproduzione riservata

4 commenti su “Modica. Raccolta abusiva rifiuti, una denuncia e due mezzi sequestrati”

  1. Chiddi ro fierru viecciu raccolgono rifiuti ferrosi che poi portano a chi li smaltisce , in un certo senso aiutano a pulire e fare raccolta di rifiuti inquinanti ,
    E ci campano la famiglia.

    0
    3
  2. Amo Modica non si capisce se lei c è o lo fa!!!
    Quelli che raccolgono il ferro la maggior parte delle volte lo rubano e se ricorda bene, ma credo di no, qualche anno fa una bambina ci rimise la vita su un tratto ferroviario mentre i genitori erano intenti a rubare!!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top