Cerca
Close this search box.

Rapina al tabaccaio di Scoglitti. Imputati “spariti”

Tempo di lettura: 2 minuti

Non ci sono tracce dei presunti autori della  rapina ai danni di un tabaccaio di Scoglitti. E così, la prima udienza del processo davanti al Gup del Tribunale di Ragusa, Ivano Infarinato, registra un colpo di scena tant’è che il magistrato ha dovuto  aggiornare l’udienza al 19 gennaio 2024 affinchè si verifiche  la presenza o meno sul territorio italiano dei tunisini sotto processo, oggetto di provvedimento di espulsione del questore. Entrambi erano stati arrestati il 26 maggio scorso a Scoglitti dopo aver aggredito un tabaccaio e danneggiato alcune auto in sosta. Si tratta di un 26enne e di un 22enne. Dopo la convalida il gip Andrea Reale li aveva rimessi in libertà con l’obbligo di presentazione quotidiana presso la caserma dei carabinieri di Scoglitti.  Il pm Gaetano Scollo in sede di convalida aveva chiesto il mantenimento della custodia cautelare in carcere. A conclusione delle indagini il rappresentante dell’accusa ha chiesto il decreto di giudizio immediato per i reati di tentata rapina in concorso, danneggiamento e resistenza a pubblico ufficiale. Il tabaccaio aveva denunciato i fatti ai carabinieri che avevano arrestato i due nordafricani. Secondo una prima ricostruzione sarebbero entrati all’interno del tabacchino per acquistare delle birre ma l’esercente ha detto che non vendeva alcolici, quindi, hanno aperto il cassetto del bancone ed il registratore di cassa della tabaccheria per impossessarsi del denaro. Subito dopo entrambi sono entrati in escandescenza ed hanno iniziato a danneggiare il locale e ad aggredire il tabaccaio con pugni e calci. L’uomo, un vittoriese di 45 anni, aveva riportato una ferita sopracciliare destra giudicata guaribile in dieci giorni dopo essersi recato in ospedale. Successivamente i due imputati avevano  colpito al petto ed al ginocchio anche una seconda persona intervenuta per aiutare il tabaccaio, un vittoriese di 33 anni. I due sono accusati anche di avere fornito false generalità ai militari della Compagnia di Vittoria.

© Riproduzione riservata
Subscribe
Notificami
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top