Cerca
Close this search box.

Acate, pubblicano foto osé online: patteggiano in tre

Tempo di lettura: 2 minuti

Si sono avvalsi del rito alternativo patteggiando la pena, con il consenso del pubblico ministero, Martina Dall’Amico. Il  giudice delle indagini preliminari del Tribunale di Ragusa, Ivano Infarinato, ha condannato i tre imputati finiti sotto processo per uno dei primi casi di “Revenge porn” emerso in provincia di Ragusa. I fatti  risalgono al periodo marzo-aprile 2021 e si sarebbero consumati ad Acate. La vittima è una ragazza di 33 anni, acatese. Gli imputati sono una coppia di 32 e 33 anni ed una amica della donna dei coniugi di 30 anni, anche loro tutti acatesi. Gli imputati sono stati condannati a sei mesi di reclusione e 2.200 euro di multa con la sospensione condizionale.

Alla base del procedimento penale una relazione tra la donna che si è costituita parte civile ed un uomo sposato. Secondo quanto emerso dalle indagini avviate dopo la denuncia della donna, i due amanti scattarono delle foto osè durante la loro relazioni che poi finirono su whatsapp e, quindi, in rete senza il consenso della ragazza. Da qui la scelta di denunciare i fatti alla polizia postale di Ragusa che ha svolto le delicate indagini che hanno portato dapprima alla richiesta di rinvio a giudizio e, quindi, al processo penale.

521250
© Riproduzione riservata

2 commenti su “Acate, pubblicano foto osé online: patteggiano in tre”

  1. Colombo & Derrich

    Al giorno d’oggi è divenuto difficile scandalizzarsi o farlo meno distrattamente o per tempi più lunghi , visto che ci sono molte altre cose dopo per cui scandalizzarsi .

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top