Cerca
Close this search box.

Avimecc Volley Modica sconfitta in 3 set a Napoli, al PalaSiani

I biancoazzurri steccano nelle fasi cruciali del match
Tempo di lettura: 2 minuti

Quantware Napoli 3
Avimecc Volley Modica 0

Parziali: 25/19, 25/21, 25/22
Quantware Napoli: Quarantelli, Saccone 8, Starace 18, Leone, Vincenzo Calabrese 1, Cefariello 16, Sulista 6, Montò, Piccolo, Ardito (L1), n.e: Monda (L2), Malanga, Martino. All. Sergio Calabrese; Ass. Francesco Pagliuca.
Avimecc Volley Modica: Raso 6, Di Franco 10, Capelli 4, Putini 2, Chillemi 8, Cascio, Buzzi 5, Tidona, Spagnol 11, Nastasi (L1), Lombardo (L2),n.e: Turlà, Italia, Giudice. All. Enzo Distefano; Ass: Salvo Nicastro.
Arbitri: Alberto Dell’Orso di Pescara e Marco Pazzaglini di Roma.

Sconfitta esterna per l’Avimecc Volley Modica che al “PalaSiani” si arrende in tre set alla quotata Quantware Napoli.
Un match in cui i ragazzi di Enzo Distefano hanno provato a lottare contro il sestetto partenopeo che si è dimostrato tra i più in forma del campionato di serie A3 e soprattutto capace di sfruttare i momenti di pausa dei biancoazzurri modicani nei momenti topici dei tre parziali che per tutti i 96′ di gioco hanno avuto quasi sempre lo stesso andamento con i padroni di casa sempre in vantaggio e i modicani costretti a inseguire.
Approccio non proprio perfetto alla gara della formazione modicana che va in difficoltà sotto i colpi di Starace che scava subito il solco nel punteggio (8/5), ma i biancoazzurri si ricompattano e iniziano la rimonta che si completa sul 12/12. Si gioca punto a punto fino al 15/15, poi Napoli allunga fino al 19/16 che costringe coach Distefano a spendere il primo discrezionale per spezzare il ritmo del gioco. La pausa, non sortisce gli effetti sperati dal tecnico modicano perchè i padroni di casa mantengono alti i ritmi del match e allungano fino al 22/17 che vale il secondo timeout di giornata. Il parziale d’apertura ha preso però una brutta piega per il sestetto della Contea e Napoli sorretto dal suo pubblico chiude la frazione con il punteggio di 25/19 di Vincenzo Calabrese che porta avanti i partenopei in 27′ di gioco.
Al cambio di campo coach Distefano cerca di stimolare la sua squadra, ma il secondo set inizia sulla falsariga del precedente. Napoli dopo una prima fase punto a punto allunga (8/5), Modica prova a ricucire lo strappo, ma senza riuscirci. Con i padroni di casa avanti di 4 punti (10/6) Distefano chiede i 30” di sospensione del gioco per far riordinare le idee alla sua squadra che al rientro in campo prova a rientrare nel punteggio e con un break di 1 – 3 dimezza lo svantaggio (11/9). Questa volta è il tecnico napoletano a spendere il suo primo discrezionale. Al rientro sul taraflex i padroni di casa provano a “scappare” ma Modica resta in scia (16/14) e poi con un altro break (2/5) passa avanti di 1 (18/19) con coach Calabrese che chiama immediatamente timeout. Si gioca punto a punto fino al 21/21 poi il break decisivo dei padroni di casa (23/21) che costringe Distefano a chiamare il secondo timeout. Il parziale è pero indirizzato e Napoli lo fa suo con il punteggio di 25/21 grazie al muro vincente di Cefariello che firma il 2 – 0 per il sestetto di casa in 35′ di gioco.
Modica prova a reagire nel terzo set e resta aggrappato al Napoli fino 5/5. Poi Starace con le sue conclusioni vincenti allarga la forbice del punteggio (8/5) e Modica non riesce a tenere botta. Sul +4 Napoli (13/9) Distefano prova a spezzare il ritmo del gioco con il discrezionale e appena si avvicina nel punteggio (18/16) è coach Calabrese che chiama a raccolta i suoi atleti per dare le ultime direttive. Al ritorno in campo Napoli allunga nuovamente (21/17) con il tecnico biancoazzurro che spende il secondo timeout. Piccola reazione modicana che recupera due punti (22/19), ma il tecnico napoletano vuole i tre punti e richiama subito in panchina i suoi giocatori per farli respirare. A rientro in campo Starace si carica sulle spalle la sua squadra e va a firmare il 25/22 che vale il 3 – 0 Napoli e altri tre punti in classifica.
“Siamo stati pochi incisivi in attacco, li proprio dove passava la partita – spiega a fine match coach Enzo Distefano – Sapevamo di incontrare una squadra in gran forma e molto agguerrita e che, soprattutto in casa esprime al massimo tutte le sue qualità. Noi, invece, siamo stati poco efficienti in ricezione e in attacco con qualche acuto da parti di Chillemi e Di Franco. Anche Capelli al rientro dopo lo stop ha dato il suo contributo soprattutto in fase side out, ma non è bastato contro questa Quantware straripante. In attacco Starace e Cefariello hanno fatto la differenza sfruttando anche il nostro sistema muro – difesa che non ha funzionato come mi aspettavo. Torniamo a casa senza punti e un 3 – 0 che fa male, ma che – continua – che ci dovrà servire da lezione in vista del match di domenica prossima quando al “PalaRizza” riceveremo la visita dell’ostico Lecce, altro sestetto che annovera in rosa grandi individualità ed è una formazione in costante crescita. Dai ragazzi mi aspetto la solita determinazione che purtroppo è mancata oggi a Napoli. Sono fiducioso e sicuro che – conclude Enzo Distefano – sia società, sia il nostro pubblico saranno pronti a sostenerci anche domenica perchè è chiaro che il loro sostegno ci darà gli stimoli giusti per tornare a far bene”.
In casa Avimecc Volley Modica, dunque, non si fanno drammi perchè si è solo a inizio stagione e la squadra ha dimostrato in altre occasioni di avere grandi margini di crescita e una serata poco felice può capitare.
Da domani si volta subito pagina e si ci prepara per la gara di domenica prossima quando al “PalaRizza” arriverà Lecce.

521003
© Riproduzione riservata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top