Cerca
Close this search box.

Ragusa-Catania, finalmente aprono i cantieri

Tempo di lettura: 2 minuti

Tra pochi giorni apriranno i cantieri di tutti e quattro i lotti in cui è stata suddivisa la realizzazione dell’autostrada Ragusa-Catania e su questi si lavorerà contemporaneamente, per un investimento complessivo di 1 miliardo e 434 milioni di euro per circa tre anni e quattro mesi di lavori. “Non mi stancherò mai di dire che questo risultato – commenta l’on. Nello Dipasquale – è il frutto di un impegno corale, del coinvolgimento trasversale di più forze politiche con il determinante apporto del Partito Democratico, del Comitato per la Ragusa-Catania, di tutta la comunità ragusana che ha incessantemente spinto per dotare la provincia di Ragusa e i territori immediatamente limitrofi di un collegamento moderno e sicuro con il capoluogo etneo. Negli ultimi trent’anni sono state innumerevoli le vittime della “ragusana”, spesso giovani. Una distanza in linea d’aria di circa 72 km che, su strada, diventano ore, tanto da rappresentare un vero ostacolo agli spostamenti con tutto ciò che ne consegue. Tra poco più di tre anni si potranno percorrere in meno di un’ora e la provincia di Ragusa avrà il più moderno collegamento autostradale di Sicilia. Qualcuno, chi per sfiducia, chi per disfattismo, continuerà a non crederci – conclude Dipasquale – e noi saremo sul posto a documentare l’apertura dei cantieri tra pochi giorni, ci saremo tra 1190 a chiusura dei lavori e festeggeremo ancora”.

504599
© Riproduzione riservata

4 commenti su “Ragusa-Catania, finalmente aprono i cantieri”

  1. Ad aprire i cantieri non è che ci vuole tanto, sarebbe il completamento dell’opera che a mio parere sarà un autostrada a tratti, si prevede entro il 2024 il completamento dell’opera, ma sicuramente sarà per il 2034, visto che sono di 4 società diverse le 4 gare d’appalto. Troveranno il modo di poter confluire ulteriore denaro pubblico a quello già finanziato (da 1 miliardo si passerà a 2 mld.) …come già succede la SR-in essere fino a Ispica, per ultimare i lavori bisognerà concedere ulteriori risorse e tempo, era già tutto previsto per novembre 2022 il completamento dell’opera fino a Modica.

  2. Tonino Spinello

    Visto? Con le belle parole del sig. Dipasquale, ci siamo già dimenticati i 30 anni di promesse mai mantenute. Con il miliardo e mezzo fa intendere che realizzeranno tutto in due anni e che poi tutti festeggeremo alla grande……. Come abbiamo festeggiato l’apertura del tratto Pozzallo Modica prima delle elezioni regionali.
    Ma non preoccupatevi dei tempi e dei soldi che non basteranno mai, non dimentichiamoci che il sig. Musumeci è il garante di questo progetto intanto che gioca a fare il Ministro. A tale proposito non so se ancora è il garante, ma non importa, abbiamo il PD che vigila e il sig. Dipasquale è quello che per prima vuole festeggiare.
    Spero solo che “quando” sarà stappi una bottiglia di prosecco (ITALIANO) e non lo champagne.

  3. Occorre vigilare, soprattutto da parte delle forze dell’ordine; e poi della magistratura, per fare sentire il fiato sul collo a certi politici e alcuni imprenditori sodali. Il tintinnio di manette porta ordine e disciplina!

  4. …se finiranno veramente dopo 1190 giorni dall’inizio dei lavori probabilmente precederà l’apertura dello svincolo di Modica.
    In caso contrario (se tra 1190 giorni non sarà percorribile) mi chiedo se l’esponente politico di turno avrà l’umiltà di chiedere scusa per l’ennesima parola non mantenuta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top