Ciclismo. Multicar di Vittoria fa doppietta a Palermo

Tempo di lettura: 2 minuti

Una prestazione travolgente per i ciclisti dell’Asd Multicar Amarù Reiwa Engine che al primo trofeo dedicato a Paolo Borsellino, riservato alle categorie Juniores, tenutosi a Palermo domenica scorsa, hanno dimostrato, ancora una volta, di che pasta sono fatti. Il successo, infatti, è andato a Christian Di Prima mentre al secondo posto si è classificato Elia Basile. Una splendida doppietta, insomma, per il team gialloblù senza considerare il grande lavoro a supporto che è arrivato da tutta la squadra. Una gara che è stata studiata nei minimi particolari e i riscontri positivi sono arrivati visto che il finale è stato molto coinvolgente a testimoniare la grande capacità dell’intera compagine dell’Asd Multicar Amarù di sapere gestire le fasi più delicate della competizione. “E’ stata una giornata memorabile – commenta il presidente Carmelo Cilia – e i miei complimenti, oltre che a Di Prima e Basile, vanno a tutto il gruppo per come si è saputo muovere. Ma non solo. C’è tutto lo staff da ringraziare, con il vicepresidente Giuseppe Massaro e il diesse Ugo D’Onofrio, per la capacità che ha avuto di allenare i nostri atleti e di fornire agli stessi le adeguate motivazioni nel contesto di una kermesse che è risultata molto competitiva. Naturalmente, cercheremo di andare avanti lungo questa stessa linea anche per il futuro”. Non si è invece potuta tenere, per motivi di ordine pubblico, la gara di Gela riservata ad Esordienti e Allievi che era stata organizzata dalla stessa società vittoriese.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI