Ragusa. Infermiere-arbitro salva la vita ad un calciatore

Tempo di lettura: 2 minuti

Momenti di panico domenica scorsa durante la partita di calcio  tra Casertana e Rotonda. Il portiere ospite Kapustins, dopo lo scontro con un avversario, è caduto a terra esanime. A rendersi contro della gravità della situazione  è stato il compagno di squadra  De Foglio che è riuscito a tirare fuori la lingua dell’infortunato evitando il soffocamento.

Determinante è stato, però,  il giovane arbitro siciliano Fabio Franzò, 27 anni, della sezione di Siracusa, il quale ha immediatamente praticato un massaggio cardiaco all’estremo difensore che era in condizioni veramente delicate. Il direttore di gara è diventato un vero e proprio eroe, salvando la vita a Kapustins. L’arbitro, tra l’altro, è assistente di sala operatoria presso l’ospedale di “Giovanni Paolo II” di Ragusa e ha così messo al servizio del calciatore le sue conoscenze e competenze mediche, guadagnando attimi preziosi prima dell’intervento degli staff medici e del trasferimento in ospedale in ambulanza.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI