Modica. Il Comune pagherà gli interessi sui prestiti post 17 novembre

Tempo di lettura: 2 minuti

Il Comune di Modica cerca di venire incontro, nell’immediato, a quanti hanno riportato danni in occasione del passaggio della tromba d’aria lo scorso 17 novembre. La Giunta Municipale ha infatti deliberato aiuti economici concreti canalizzati nel pagamento degli interessi per prestiti accesi a seguito di questa calamità. Naturalmente i mutui e i prestiti devono essere finalizzati al ripristino dei luoghi colpiti, i cui danni devono essere segnalati entro la giornata di venerdi 26 novembre attraverso la compilazione dell’apposito modulo scaricabile dal sito web del Comune di Modica. “Gli ingenti danni lamentati dai cittadini modicani saranno rimborsati dalle autorità competenti ma non certo nell’immediato. I tempi dei rimborsi istituzionali, tra i vari passaggi burocratici, non sono affatto compatibili con l’urgenza del momento, con la necessità di avere un aiuto rapido e concreto. Poiché molti danneggiati dovranno al momento anticipare le spese relative al ripristino dei luoghi, insieme alla Giunta abbiamo pensato a questo piccolo ma significativo ristoro. Chiunque ricorra a un prestito o a un mutuo per avere liquidità da impegnare in questo momento difficile, avrà pagati gli interessi per i prossimi due anni. Ovviamente i lavori da effettuare dovranno essere contenuti nelle richieste che in questi giorni stanno giungendo numerose nella posta istituzionale. Attualmente sono al vaglio anche altre iniziative del genere per aiutare la nostra comunità a risollevarsi prima possibile”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI