“Nessun profitto sulla pandemia”. Cisl Ragusa rilancia campagna

Tempo di lettura: 2 minuti

“Siamo più coscienti della disparità e della disponibilità estremamente disomogenea dei vaccini. E’ quanto abbiamo appreso dopo un anno e mezzo di pandemia che non accenna ancora a concludersi e che, anzi, sembra, almeno stando agli ultimi dati, voglia rialzare la testa in autunno e in inverno”.
E’ quanto afferma la segretaria generale dell’Ust Cisl Rg Sr, Vera Carasi, rilanciando, in provincia di Ragusa, la campagna europea ‘Nessun profitto sulla pandemia’ per chiedere la sospensione dei brevetti sui vaccini anti Covid, campagna nell’ambito della quale la Cisl sta recitando un ruolo molto attivo. “Non ci sono dubbi – continua Carasi – stiamo perdendo tempo in dibattiti spesso inconcludenti e non abbiamo ancora acquisito la piena consapevolezza che la sfida al virus si dovrà giocare a livello mondiale, allargando la garanzia dei vaccini per tutti. Ecco perché sottolineiamo, e lo facciamo in un’area come questa dove la presenza di lavoratori stranieri è diventata, nel corso degli anni, notevole, come rilevano anche i censimenti statistici, che il siero possa essere reso disponibile a tutti a livello globale. Dobbiamo prepararci alle eventuali sfide sanitarie del futuro: tutto ciò rappresenta, oggi, l’aspetto più delicato della triste vicenda Covid che ha ormai assunto le caratteristiche di una crisi umanitaria. Se è vero, come è vero, che i finanziamenti pubblici, cioè i soldi dei cittadini, sono stati fondamentali per realizzare i vaccini, non si capisce perché un simile sforzo collettivo debba scontrarsi con gli egoismi di pochi. Ecco perché sospendere i brevetti sui vaccini, oltre ad essere una decisione indispensabile, sarebbe, anche, una misura equa, umanitaria, di giustizia, l’unico modo per aumentare le vaccinazioni dappertutto e rallentare, così, la trasmissione. Sappiamo che il virus non rispetta né confini né divisioni razziali o di classe”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI