Modica, D’Antona: “Persi altri finanziamenti regionali”

Tempo di lettura: 2 minuti

La Regione Siciliana ha approvato la graduatoria definitiva di progetti per la rigenerazione e il risanamento dei centri urbani, mediante un finanziamento fino a un milione di euro per ogni richiesta destinata ai comuni siciliani con popolazione inferiore a 60.000 abitanti.
Dal decreto non risulta che il Comune di Modica abbia partecipato al bando.
“Bastava semplicemente trasmettere a luglio un’istanza per un qualsiasi progetto di ristrutturazione o di messa in sicurezza di edifici pubblici o opere di urbanizzazione, finalizzato alla
manutenzione straordinaria, al recupero e al risanamento conservativo, in tutto o in parte, di uno dei tanti luoghi simbolo della nostra città, come Palazzo Denaro Papa o Palazzo Polara, Piazza
Mediterraneo a Marina di Modica o l’area del Mercato ortofrutticolo da destinare a spazio pubblico – lamenta Vito D’Antona di Sinistra Italiana -. Com’ è avvenuto soltanto qualche mese addietro, nel caso del bando per la tutela della biodiversità terrestre e marina, l’inerzia dell’amministrazione ha penalizzato la città di Modica a vantaggio di altri comuni siciliani, tra i quali Ragusa e Vittoria.  Mentre gli altri comuni della provincia di Ragusa e della Sicilia si attrezzano ed ottengono cospicui finanziamenti per il recupero e la tutela del proprio patrimonio storico, migliorando la vivibilità della città e dei suoi quartieri, trasformando la città e la sua vocazione turistica, ne fanno anche occasione di lavoro per le nostre imprese e occupazione stabile e qualificata per i giovani, a Modica, per responsabilità di questa amministrazione, rimane la vuota propaganda preelettorale, oltre l’amarezza delle occasioni perdute.
Abbate non ha ancora spiegato ai cittadini di Modica  – conclude D’Antona – come è stato possibile farsi revocare dalla Regione Siciliana la cifra di 2.090.809,11 euro per lavori pubblici non realizzati o non rendicontati o come avere perduto cinque milioni di euro per cinque progetti per la messa in sicurezza del territorio”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

3 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI