Aumento vaccini. Riaprono da domani ristoranti e bar a Comiso.

Tempo di lettura: 2 minuti

Aumentano i vaccini nei Comuni in “arancione” e Musumeci riapre con l’ordinanza n. 87 del 31 agosto 2021. “ E’ una grande vittoria di questa amministrazione e della sinergia che è scattata con le categorie colpite, alle quali, sin dall’inizio, siamo stati accanto”. Lo afferma il sindaco di Comiso Mariarita Schembari,

“ E’ una grande vittoria- dichiara Maria Rita Schembari – perché questa amministrazione non si è risparmiata per alleggerire il peso delle misure della zona arancione, che avrebbero danneggiato solo e sempre le stesse categorie. E’ una vittoria anche perché questa battagliata ci ha visto uniti, noi e i ristoratori, al di là di qualunque “coloritura” politica, perché quando si agisce per il bene di una comunità, lo si fa a prescindere. E’ ancor più una vittoria poiché c’è stato un notevole aumento di vaccini che ci ha consentito di raggiungere la percentuale minima per evitare misure ancora più restrittive. E di questo – ancora il sindaco – devo ringraziare tutti i concittadini che, con grande responsabilità e. diciamolo pure, altruismo, hanno contribuito a questa vittoria. Non posso nascondere – conclude il primo cittadino – una certa emozione nel vedere quanto possa essere unita e solidale una comunità, e non posso che ringraziare anche l’ On. Assenza per la costante e instancabile opera di mediazione”

Dichiarazioni del Governatore Nello Musumeci :
”L’aumento, in pochi giorni, delle vaccinazioni nei quattro Comuni “zona arancione” consente da domani (primo settembre) un alleggerimento di alcune delle restrizioni. A Comiso e Vittoria (nel Ragusano), Barrafranca (nell’Ennese) e Niscemi (in provincia di Caltanissetta) sarà infatti consentita l’attività di ristorazione e somministrazione di alimenti e bevande, pur mantenendo il limite massimo di quattro persone al tavolo (limite che non vale per i conviventi) e l’obbligo di green pass per i locali al chiuso. Tenuto conto che nei quattro Comuni si è raggiunto il 70 per cento delle prime dosi di vaccino – sottolinea il governatore – abbiamo ritenuto di poter allentare le misure precauzionali disposte in precedenza, per quanto sia ancora necessario uno sforzo della cittadinanza per raggiungere alte percentuali di immunizzazione. Solo se tutta la popolazione aderirà alla campagna di vaccinazione potremo arginare la diffusione del virus ed evitare nuove chiusure di attività economiche. Il nuovo provvedimento consente anche la vendita di cibi e bevande da asporto (oltre che il domicilio) pure ai clienti sprovvisti di certificazione verde, per i quali, comunque, permane il divieto di consumazione all’interno dei locali”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI