Perché leggere “Hopscotch” di Julio Cortazar? di Giannino Ruzza

Tempo di lettura: 2 minuti

E’ senza dubbio una delle opere più importanti di Cortazar, Hopscotch, un classico della letteratura universale che ha una serie di peculiarità che ne fanno un esempio unico, per i lettori di tutto il mondo. Julio Cortazar , franco-argentino, scrittore, traduttore e intellettuale argentino se ne andò 35 anni fa, considerato uno degli scrittori più influenti della letteratura contemporanea, riuscì negli anni ad imporsi , attraverso i suoi testi, nell’immaginario culturale di milioni di persone. Hopscotch è un romanzo noto come un gioco per ragazzi,  poiché l’autore ha ritenuto che l’immaginazione letteraria sia molto simile a quella di un bambino quando gioca. Ecco perché ha strutturato il libro in modi speciali in modo che potesse essere letto in varie maniere. In Hopscotch, Cortazar, ha inventato una lingua “il gliglico” inventata da una maga (personaggio nell’opera teatrale) un sorta di spagnolo ritmicamente rifatto, che pare il prodotto di un gioco divertente di parole.  Inoltre, può essere considerato un romanzo d’amore, perché tratta di due coppie: quella che il narratore ha avuto a Buenos Aires, Talita, e quella di Parigi, che è La Maga. Due tipi diversi di amare. Una donna lo spinge che pensa al quotidiano e al pragmatico; mentre l’altra lo tiene più concentrato sulla meditazione e spiritualità. E ora, cosa stai aspettando? Hai il coraggio di leggere Hopscotch?

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI