Modica Calcio. Amarcord di quel “Formidabile 1980-1981”

Tempo di lettura: 2 minuti

L’omaggio a Pietro Scollo, indimenticato massaggiatore del Modica di quarant’anni fa quando i rossoblù conquistarono, per la prima volta, la C2, ha messo fine all’album dei ricordi di quell’anno irripetibile.

Una delegazione di giocatori di quel 1981 ( Migliore, Zappa, Rosa, Colucci (ex rossoblù e  giocatore dell’Akragas quell’anno), Giannone, Galazzo,  Bodi, Secondo, Botte, Di Emanuele e Bobba) hanno reso omaggio alla tomba dello “Zio Pietro”, presente il figlio Elio.

Il capitano di quel tempo, Peppe Di Emanuele, ha deposto un bouquet di rose rossoblù ai piedi dell’edicola funeraria che raccoglie le spoglie di quell’uomo che seppe costruire un pezzo importante di quella gloriosa vittoria modicana.

Ieri sera nell’atrio di Palazzo San Domenico, al cospetto di un pubblico di protagonisti di quel momento, appassionati di calcio e tifosi del Modica, si è vissuto un amarcord di ricordi e di forti emozioni.

Ieri sera nell’atrio di Palazzo San Domenico, al cospetto di un pubblico di protagonisti di quel momento, appassionati di calcio e tifosi del Modica, si è vissuto un amarcord di ricordi e di forti emozioni.

La serata condotta dai giornalisti Salvatore Cannata e Viviana Sammito e patrocinata dall’assessorato allo Sport del Comune, presente l’assessore Maria Monisteri che ha portato il saluto dell’amministrazione, ha visto alternarsi sul palco il presidente di quel miracolo calcistico, Salvatore Macauda, tutto il gruppo dei genovesi ( Bodi junior, Bobba e Zappa) quello locale (Giannone, Rosa, Galazzo, Di Emanuele, Vindigni, Di Giacomo, Migliore), gli attaccanti Botte e Secondo, il terzino Sebastiano Pincio e l’allenatore in seconda di quella stagione, Tony Vendramini.

I ricordi e i momenti salienti di quel campionato sono stati rivisti in un filmato d’epoca dal titolo “I Rossoblù uno per uno”.

Un omaggio doveroso all’indimenticato Pippo Macrì, di recente scomparso, le cui gesta calcistiche e l’amore per la città sono state oggetto di un breve filmato che ha aperto la serata.

In platea presenti anche gli ex rossoblù, Colucci, Francica e Bennardo, che quell’anno militavano nell’Akragas (conquistò il primo posto in classifica di quel torneo targato 1981). Presente anche l’ex rossoblù Sebastiano Schiavo.

E’ stato ricordato anche il compianto Cesare D’Agostino con una “standing ovation”. Un ricordo anche per Roberto Petrella, che morì tragicamente in un incidente d’auto.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI