La fibra a Modica grazie all’accordo tra Comune e Open Fiber

Tempo di lettura: 2 minuti

A Modica stanno per partire i lavori di Open Fiber per la realizzazione di una rete di telecomunicazioni interamente in fibra ottica. La rete di ultima generazione – fa sapere Open Fiber – è realizzata in modalità FTTH (Fiber To The Home) l’unica in grado di restituire velocità di connessione fino a 1 Gigabit al secondo e latenza inferiore ai 5 millisecondi. L’avvio dei cantieri – spiega la società in una nota – segue la convenzione stipulata tra l’amministrazione comunale e l’azienda, patto finalizzato a regolare le modalità dell’intervento d’innovazione tecnologica. La società guidata dall’amministratore delegato Elisabetta Ripa ha pianificato nella città siciliana un investimento di circa 6 milioni di euro, fondi propri necessari al cablaggio di 17mila unità immobiliari. Il progetto delineato per Modica, – si legge nella nota – con la finalità di limitare il più possibile l’impatto e gli eventuali disagi per la comunità, prevede il riuso di infrastrutture già esistenti. Come nei cantieri aperti in tutta Italia, gli scavi saranno comunque effettuati privilegiando metodologie innovative e a basso impatto ambientale. Complessivamente verranno stesi 10mila chilometri di cavi in fibra ottica, con conclusione dei lavori prevista entro 18 mesi.
“Siamo estremamente soddisfatti dell’intesa trovata con Open Fiber – commentano il sindaco Ignazio Abbate e l’assessore Giorgio Linguanti – che consentirà il cablaggio di tutti i nostri edifici e delle scuole di nostra competenza a costo zero per le casse comunali. In cambio abbiamo concesso l’utilizzo dei nostri cavidotti già passati in precedenza, evitando nuovi scavi invasivi sia per il manto stradale che per la circolazione veicolare. Grazie alla fibra la Città di Modica farà un deciso passo in avanti nel mondo della tecnologia e della connettività, la cui importanza è stata sottolineata in maniera decisa da questo periodo che stiamo attraversando. Dunque la collaborazione con Open Fiber porterà solo benefici ai modicani”. “Una rete a banda ultralarga interamente in fibra ottica – evidenzia Dorotea Lo Greco, Affari Istituzionali Area Sud di Open Fiber – permette di abilitare servizi che vanno a beneficio dell’intera collettività: smart working, telemedicina, educazione a distanza, Industria 4.0, videosorveglianza, domotica e tanto altro ancora da inventare. Non a caso, le infrastrutture digitali in modalità FTTH sono definite a prova di futuro poiché in grado di supportare le successive evoluzioni tecnologiche. La pandemia ha poi dimostrato l’importanza di un accesso sempre più diffuso a reti telematiche ad altissima capacità di ultima generazione”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

2 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI