E’ morto Pippo Macri’ storico bomber del Modica Calcio

Tempo di lettura: 2 minuti

Giornata triste per la Modica sportiva. E’ morto Pippo Macrì. Aveva 76 anni. Si ammaina un’altra delle bandiere rossoblu, forse la più rappresentativa dopo la scomparsa di “zio” Pietro Scollo.
Se ne va un uomo che, venuto da calciatore assoldato per la causa rossoblu, è diventato bandiera, simbolo, riferimento.
Poche parole, sempre pacate. Sguardo lucido e sveglio. Stile informale e testa alta. Pippo Macrì, così come in campo, è stato un numero 9 anche nella vita.
Capace di farsi da parte senza scalpitare quando il suo impegno non era richiesto, ma sempre pronto a subentrare – con qualunque ruolo – ogni qualvolta il Modica Calcio lo aveva chiamato e chiesto il suo aiuto, sostegno ed “intervento”.
C’è un’intera generazione di modicani per i quali lui non ha avuto un nome ed un cognome, ma è stato “Pippomacrì”, da dire tutto d’un fiato, riassumendo in dieci lettere ed un accento anni di calcio e di emozioni.
Oggi Modica piange un suo figlio. Tra i più illustri nel panorama dello sport. Non per il curriculum sportivo, ma per l’impegno infuso per rappresentare la città nei vari ambiti.

Era arrivato a Modica insieme con l’amico e compianto Tino Sgroi, entrambi messinesi, voluto dal previdentissimo Orazio Rizza. Era un leader dentro e fuori dal campo.
Aveva sposato Matilde, la figlia di un altro presidente rossoblu, Carlo Catania, poi aveva finito la carriera nello Scicli del dottore Bartolo Guccione.

Negli ultimi anni gestiva con la figlia un’agenzia di servizi postali.

Alla famiglia va il più sincero abbraccio di cordoglio da parte di RTM, onorata di avere raccontato per anni le gesta di uomo di cui vantare l’amicizia.

I funerali saranno celebrati venerdì 2 aprile alle 10 nella Chiesa di San Massimiliano Kolbe.

 

 

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

10 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI