“I sommergibili che difendono l’Italia”, conferenza da Pozzallo

Tempo di lettura: 3 minuti
Un’interessante videoconferenza su piattaforma   organizzata dal Docente Giorgio Giardina dell’Istituto Navigazione  “Giorgio La Pira” di Pozzallo su “La navigazione sottomarina..tra storia e attualità2. Relatori sono stati il Contrammiraglio  Andrea Petroni, Comandante dei Sommergibili Italiani, e Manuel Moreno Minuto, capitano di Vascello, Responsabile Risorse Umane Sommergibili.
Nascosti sotto il pelo dell’acqua, invisibili e in continuo movimento, i sommergibili della Marina militare italiana svolgono davanti alle coste un compito di importanza strategica: controllano le comunicazioni che si scambiano – tra di loro e via etere – singoli o gruppi terroristi o potenzialmente eversivi. Potendo così seguire mosse, spostamenti e piani. E’ un’operazione coperta dal più stretto riserbo, i cui dettagli non possono essere rivelati anche quando consente di acquisire informazioni di grande utilità per la sicurezza nazionale. I sommergibili sono parte integrante della missione Mare Sicuro, affidata dal governo alla Marina.
L’operazione – recitano i nostri Relatori – prevede missioni da svolgere, a tutela degli interessi nazionali, con attività di presenza, sorveglianza e sicurezza marittima nel Mediterraneo centrale. È il termine «sorveglianza» a implicare l’uso dei sottomarini.
Grazie alla capacità di navigare senza poter essere rilevato, questo tipo di sottomarini – la classe U212, costruita da Fincantieri e Howaldtswerke, di cui si sono dotati le marinerie italiana, tedesca e israeliana, è eccellente, anche se costa carissima, nell’ordine di 1 miliardo di euro ad esemplare – non soltanto è in grado di sfuggire al controllo degli altri, ma di spiare le comunicazioni nemiche arrivando sotto-costa, rimanendo in immersione per lunghi periodi.
Moderatore dell’evento il  Prof. Giorgio Giardina, aperto dalla dirigente scolastica Mara Aldrighetti.
Presente   Rosalba Bonanni, Funzionario MIUR – Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici, la Valutazione e l’internalizzazione del Sistema Nazionale di Istruzione.
Interventi da parte dei Comandanti Vince Alcaras della Carnival e Rosario Vasta, a capo di navi passeggere della compagnia Regent, che hanno argomentato sulla “ripartenza” della Crocieristica Italiana. Diverse compagnie di navigazione stanno, infatti, organizzando la ripartenza, potendo contare su uno dei protocolli sanitari tra i più rigorosi al mondo, ma restano ancora alcuni adempimenti da portare a termine e alcuni nodi da sciogliere.
Il comandante Alcaras si è collegato in diretta a bordo della MARGI GRAS, una nave da crociera della Compagnia Carnival Cruise Line.
Presenti all’event gli istituti “La Pira” di Pozzallo, “Volterra” ed “Elia” di Ancona, “Ciliberto” di Crotone, 2Montani” di Fermo, “Cappellini” di Livorno e “Gioeni” di Palermo.
© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI