Info errate nelle paline Ast. Anteas Ragusa chiede interventi

Tempo di lettura: 2 minuti

“Le indicazioni contenute nelle paline informative collocate nelle fermate e relative alle corse degli autobus urbani della città di Ragusa non sono corrette. Chiediamo al Comune di provvedere intervenendo nei confronti dell’Ast che gestisce il servizio sul territorio urbano”. E’ il senso della richiesta che l’Anteas Ragusa ha inoltrato a palazzo dell’Aquila, dopo avere raccolto le lamentele di alcuni associati, soggetti anziani, che hanno riscontrato difformità consistenti tra le indicazioni contenute nelle suddette paline e le corse che vengono effettuate. “E’ un problema non da poco – rileva il presidente Anteas Ragusa Rocco Schininà – anche perché va a ripercuotersi su una categoria debole, quella delle persone più avanti negli anni, costrette a un’attesa che in questo periodo è resa ancora più problematica perché oltre al freddo si aggiunge anche la necessità di dovere indossare la mascherina. E però dopo un po’ di tempo ci si accorge che quella determinata corsa urbana non passerà perché, rispetto alle indicazioni contenute in palina, appunto, è stata soppressa oppure l’orario è stato modificato. E’ un aspetto che, secondo noi, non può passare in secondo piano. Sarebbe necessario dare risposte il prima possibile. Siamo certi che l’Amministrazione comunale, preso atto della nostra segnalazione, non avrà problemi di sorta nell’intervenire con la necessaria tempestività nei confronti dell’Ast per fare in modo che si possa rimediare”.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI