Covid-19. Al “Maggiore” di Modica si prepara la “zona grigia”

Tempo di lettura: 3 minuti

Entro il prossimo 20 ottobre l’Ospedale Maggiore di Modica avrà la sua zona grigia che consentirà l’allocazione dei casi sospetti Covid-19  in una zona separata dell’ospedale, in modo da evitare qualsiasi contatto con il resto della struttura. L’area è stata individuata nell’attuale sede della Direzione Sanitaria del nosocomio che è completamente separata dai reparti. I lavori di conversione sono già in corso e, da qui a pochi giorni, ospiteranno i pazienti covid o sospetti covid. Il cosiddetto  “percorso grigio” è un percorso separato per l’accesso al pronto soccorso per tutti i casi covid o sospetti covid e, ove necessaria l’ospedalizzazione, un ulteriore percorso dedicato che porterà questi pazienti nel nuovo reparto che sarà dotato di 14 stanze di cui una anche per la rianimazione.  “Fino ad oggi nel nostro ospedale non abbiamo avuto nessun caso di coronavirus fra i nostri dipendenti. Segno di una grandissima attenzione da parte di ciascuno da parte di ciascuno di noi ma anche dell’adozione corretta e rigorosa di tutte le procedure di sicurezza imposte in questo periodo di emergenza”-  dichiara Piero Bonomo, direttore sanitario dell’Ospedale Maggiore di Modica.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI