Ricettazione a Modica. Indagati restano ai domiciliari

Tempo di lettura: 2 minuti

Restano in detenzone domiciliare  i modicani Tiziano Cicciarella, 29 anni, e Francesco Veneziano, 33 anni, arrestati nei giorni scorsi dai  Carabinieri per  ricettazione. I due sono comparsi davanti al Gip del Tribunale di Ragusa, Eleonora Schininà, difesi dagli avvocati Luca Malvaso e Ignazio Galfo. Veneziano si è avvalso della falcoltà di non rispondere, mentre l’altro ha chiarito la propria posizione fornendo un contributo proficuo al prosieguo delle indagini. L’intenzione dei due difensori è di ricorrere al Riesame.

L’indagine che poi ha portato agli arresti  aveva preso le mosse dalla denuncia di furto in abitazione presentata lo scorso maggio da un  modicano, che nella fase del lockdown si era trasferito a vivere presso l’abitazione di un familiare. L’uomo era rientrato nella casa di sua proprietà ed aveva trovato un’intera stanza svaligiata da  ignoti che avevano asportato un ingente quantitativo di monili.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI