Truffa ai danni di Comune di Modica e Multiservizi. Due denunce

Tempo di lettura: 2 minuti

La polizia locale di Modica ha denunciato due persone per truffa in danno del Comune di Modica e della Multiservizi, società partecipata a totale capitale pubblico. Si tratta di due esercenti, madre e figlio, gestori di un negozio nel centro cittadino.

Alcuni turisti avevano lamentato, in giorni diversi, di avere acquistato nell’esercizio in questione, la park card da un’ora per la sosta nelle zone blu a un prezzo che era il doppio di quello riportato nella segnaletica stradale collocata nei pressi delle aree a pagamento. Il liquidatore della Società Multiservizi, avvocato Giuseppe Rizza, aveva, a sua volta, presentato un esposto col quale denunciava tale situazione. L’operazione è stata condotta personalmente dal Comandante Rosario Cannizzaro, che si è presentato in abiti civili nel negozio chiedendo una park card da un’ora. Al momento del pagamento, la donna presente ha chiesto prima 1,50 euro e, alle perplessità dell’avventore, ha abbassato il prezzo a 1,20 (il costo reale era di 0,75 euro). Al momento del pagamento, quindi nella flagranza del reato, sono intervenuti due agenti della sezione di Polizia Giudiziaria, che si trovano nei pressi del locale, che hanno generalizzato la commerciante (il negozio è intestato al figlio, che era assente).

L’esercizio non era autorizzato dalla Multi servizi per la vendita delle schede: i gestori le acquistavano al prezzo praticato per gli automobilisti da negozi in regola e poi le rivendevano il doppio.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

7 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI