Ragusa. Mancato accordo sanità privata. Sit in alla Prefettura

Tempo di lettura: 2 minuti

Questa mattina sit-in dei lavoratori della Sanità privata anche a Ragusa, così come in tutto il territorio nazionale, davanti la sede della Prefettura, per il mancato rinnovo del contratto della sanità privata. La protesta è stata determinata dalla mancata ratifica del Ccnl di cui alla pre-intesa del 10 giugno scorso da parte di Aiop ed Aris. Immediatamente dopo la mancata ratifica, Fp-Cgil, Cisl-Fp e Uil-Fpl hanno formalizzato lo stato di agitazione, avviando le procedure per la proclamazione dello sciopero nazionale, oltre ad avere preparato un calendario di iniziative territoriali. Una tra queste è quella tenutasi stamani dinanzi alla sede della Prefettura. Al prefetto è stato consegnato un documento in cui si illustrano, nel dettaglio, le ragioni della protesta. Alla protesta di questa mattina anche i segretari generali di categoria dell’area iblea, rispettivamente Nunzio Fernandez, Daniele Passanisi e Franco Rocca.

“In questo scenario – avevano già affermato i tre segretari all’unisono – diventa insopportabile che le singole Ausl procedano con accordi nei confronti del privato accreditato, lo stesso che si rifiuta di sottoscrivere il Ccnl per i propri dipendenti. Per questo riteniamo che, nell’ambito di questo percorso, sia utile non solo protestare nei confronti dei datori di lavoro ma sensibilizzare i cittadini sulle ragioni di una vertenza che vede, dopo un lungo percorso, ancora una volta, i datori di lavoro della sanità privata assumere un atteggiamento di ricatto non solo nei confronti dei lavoratori ma anche delle istituzioni. Proprio a queste ultime, chiediamo di prendere una posizione a tutela dei diritti dei lavoratori ma anche degli interessi della collettività, agendo in modo inequivocabile sia sospendendo gli aumenti tariffari a chi non adegua i tabellari sia revocando gli accreditamenti a chi, pur quotato in borsa, specula sul salario dei lavoratori”.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI