Ragusa. Cabina Enel e restringimento carreggiata. Iurato chiede interventi

Per il Consigliere Iurato problematiche che si trascinano da decenni
Tempo di lettura: 2 minuti

Il consigliere comunale di Ragusa Prossima, Gianni Iurato, ha presentato una interrogazione a risposta scritta avente ad oggetto lo spostamento della cabina Enel di via Erbesso e il ripristino per intero della carreggiata di via Anfuso all’altezza degli scavi archeologici. “Purtroppo – spiega Iurato – facciamo i conti con brutture urbanistiche e contraddizioni di viabilità che esistono in tutte le città. Alcune si trascinano anche da moltissimi anni. A Ragusa è il caso di una imponente cabina elettrica dell’Enel che, probabilmente per errori di valutazione urbanistica o di viabilità (non ho mai trovato risposte), si trova posizionata inspiegabilmente e pericolosamente quasi al centro di via Erbesso. È, altresì, il caso anche di piccoli irrilevanti scavi archeologici (almeno a parer mio) che interessano circa 3 fosse-tombe terrigne che di fatto restringono pericolosamente, almeno del 50%, la carreggiata su via Anfuso. In occasione della realizzazione di via Anfuso, stiamo parlando di circa 30 anni fa, vennero alla luce queste 3 tombe (quella zona ne è piena, alcune si trovano addirittura dentro i giardini privati delle cooperative edilizie) e la Sovrintendenza obbligò il Comune di Ragusa a restringere in quel punto la carreggiata per salvaguardarle. Da allora, nello stesso punto si sono succeduti moltissimi incidenti stradali, soprattutto di sera, che hanno coinvolto diversi automobilisti, proprio perché si registra un pericolosissimo restringimento della strada. Il fatto che le 3 tombe non siano di interesse archeologico straordinario forse è testimoniato dallo stato di abbandono in cui versano queste ultime. Oggi possiamo tranquillamente affermare che almeno cinque sindaci non sono riusciti a risolvere tale problematica”. Nell’interrogazione, Iurato invita il sindaco a contattare la direzione Enel di Ragusa per fare spostare la cabina elettrica su via Erbesso anch’essa motivo di pericolo per la circolazione veicolare; e a contattare la Sovrintendenza di Ragusa per realizzare una copertura “non radicalmente definitiva ma sostenibile” sulle 3 tombe in modo da riportare quel tratto di via Anfuso alla larghezza originale eliminando definitivamente il pericolo per la pubblica incolumità.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI