Verifiche anticontagio. L’intervento di Ragusa in Movimento

“Abbiamo letto con la massima attenzione i provvedimenti che la Prefettura di Ragusa intende avviare, da questo fine settimana, con il Nucleo per la composizione mista per la vigilanza all’interno delle aziende e degli esercizi commerciali. Chiediamo, però, che all’inizio possa essere privilegiata la fase di accompagnamento rispetto a quella sanzionatoria considerata la grande confusione che regna rispetto alle misure da adottare e la difficoltà delle imprese di ogni settore a mettersi in regola”. E’ questa la valutazione che arriva dall’associazione politico culturale Ragusa in Movimento dopo avere appreso che, nelle prossime ore, entrerà in vigore il regime dei controlli sull’osservanza delle prescrizioni contenute nei protocolli e nelle linee guida per ridurre il rischio contagio. “E’, naturalmente, una materia che riguarda noi tutti ed è nostro interesse fare in modo che gli atteggiamenti siano il più possibile consoni e tesi ad evitare problemi di ogni genere. Anche perché, rifare di nuovo i conti con un altro lockdown avrebbe effetti devastanti per la nostra economia. Allo stesso tempo – prosegue il presidente dell’associazione, Mario Chiavola – dobbiamo pensare che le imprese arrivano da più di due mesi di chiusura e, quindi, chi più chi meno, sono state costrette a rinunciare a degli incassi indispensabili per la loro sopravvivenza. Se l’atteggiamento sanzionatorio prendesse il sopravvento, allora per ciascuna di loro sarebbe davvero la fine. Siamo certi che, così come ha comunicato il prefetto, Filippina Cocuzza, che segue con grande attenzione questo aspetto, l’azione del Nucleo sarà più che altro orientata, almeno in questa prima fase, a svolgere il ruolo di tutor aziendale e solo successivamente si passerà, per così dire, alle maniere forti. E’ fondamentale che questo intento possa essere rispettato sul piano operativo perché altrimenti, a Ragusa, ma anche negli altri Comuni della nostra provincia, saremmo costretti a piangere la mortalità di numerose attività produttive”.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI