Modica: aveva iniziato la “fase 2” di spaccio, arrestato

I Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Modica hanno arrestato in flagranza di reato Antonino Tripodi, operaio, residente in città, per detenzione ai fini di spaccio di ingente quantitativo di sostanze stupefacenti.

L’attività dei militari dell’ Arma aveva tratto origine dall’azione di controllo del territorio e di raccolta informativa utile alla repressione del fenomeno del traffico di stupefacenti. Il giovane è stato oggetto di diversi servizi di osservazione per comprendere se le notizie in merito ad un’intensa attività di spaccio di droga fossero confermate, ed i Carabinieri hanno trovato il momento propizio per svolgere gli opportuni accertamenti nel pomeriggio di ieri. L’attività di perquisizione domiciliare molto approfondita ha, infatti, permesso di rinvenire un vero e proprio market della droga in pieno centro storico di Modica. Infatti, il giovane di 25 anni deteneva nella propria abitazione ben un chilo e mezzo di marijuana suddivisa in tre buste di cellophane, oltre 120 grammi di cocaina che doveva ancora essere suddivisa in dosi, 35 grammi di hashish, ed una somma contante di oltre 1500 Euro. La droga immessa sul mercato avrebbe fruttato oltre ventimila Euro. Un sequestro di proporzioni estremamente rilevanti per la città di Modica, ed infatti, l’operazione che ha visto l’arresto in flagranza di Antonino Tripodi.

L’arrestato è stato tradotto presso la Casa circondariale di Catania, su disposizione del Pubblico Ministero della Procura di Ragusa,  Gaetano Scollo.

 

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI