“Renzi, una strada senza via d’uscita”…..di Michele Giardina

Odio … ergo sum.  Con questo navigatore, caro Renzi Matteo di Firenze,  sei finito con l’auto in un vicolo cieco. Bloccato. Senza alcuna via di uscita. Marcia indietro? Manovra impossibile. Memore della simpatia con la quale ho seguito il tuo iniziale percorso politico di rottamatore, mi permetto di darti un consiglio: scendi, abbandona l’auto, e percorri a piedi la strada a ritroso fino a raggiungere la chiesa che da ragazzo frequentavi a Rignano sull’Arno. Per confessarti e chiedere perdono del peccato mortale commesso ieri.

Non hai alcuna stima del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, grillino della prima ora che ti ha denigrato e insultato a sangue. Una specie di giustizialista forsennato che, avesse potuto mandare in galera te, la tua famiglia e i tuoi genitori, l’avrebbe fatto senza pensarci su un solo attimo. Lo consideri persona incapace, impreparata e responsabile della scarcerazione di 400 criminali. E però, nel momento in cui, nell’interesse supremo del popolo italiano, sei stato chiamato a prendere una libera decisione, hai tirato fuori dal cilindro del tuo patologico egocentrismo un  vergognoso gioco di prestigio.

Avessi potuto dare il buon servito al premier Giuseppe Conte, l’avresti fatto da tempo. Ed invece, da mago della politika, dopo avere raggiunto con il giullare Grillo l’accordo per scongiurare l’arrivo a Roma del pericolo rappresentato dalla galoppante destra trainata da Matteo Salvini, sei stato tu, con l’okay dei poteri forti (Chiesa, Europa e America) ad agevolare la danza trasformistica di Giuseppi Conte: presidente del governo gialloverde prima e, come se nulla fosse, presidente del governo giallorosso a seguire … senza interruzione di continuità.

Ora, poiché, come tu sai bene, il “potere logora chi non ce l’ha”, mentre Conte ringalluzzito e tronfio continua a coltivare nel suo fiorente orto presunzione e prosopopea, tu rimasto nella scomoda e snervante posizione di … color che son sospesi … stai perdendo la testa.

Non so se la cambiale in bianco firmata da Conte  ti potrà essere utile e fino a quando. Non so se ne trarrai in qualche modo benefici in termini di voti. Difficilissimo inoltre supporre se per le prossime elezioni politiche riuscirai a superare lo sbarramento per essere della partita. Vedremo. Unico dato certo ad oggi è il bisogno, la rabbia, la disperazione di milioni di persone, mentre voi che l’intellighenzia politica rappresentate, continuate sadicamente a giocare a poker.

 

 

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

8 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI