Sesto ricovero al “Maggiore” di Modica. Arriva da Comiso

27
17525

Sesto ricovero all’Ospedale Maggiore di Modica. Si tratta di una donna 65enne di Comiso. Anche lei, come le altre cinque persone, è nella divisione di Malattie Infettive. Allo stato sono ricoverati cinque comisani, una anziana coppia, i due figli, e una ragusana, oltre alla 65enne.

27 Commenti

  1. E 1, e 2, e 3, e 4, e 5, e 6, e…..,? E adesso? Incomincia il periodo della conta dei ricoveri in provincia di Ragusa? Preghiamo la mano Divina che spezzi sin dall’inizio una probabile lunga catena di numeri e che non si accendi un focolaio propio quì.

  2. Rimaniamo a casa rimaniamo a casa rimaniamo a casa o non ne usciremo più Gesù aiutaci tu

  3. @ Osiride :
    .. ” la mano Divina ”
    Per sicuro se “qualcuno” (la Lega ?) la sera del 07 marzo a Milano non avrebbe scatenato il panico , e si fosse impedito la “fuga” dalla Lombardia e dalle altre “zone rosse” , la “catena” non si sarebbe spostata al sud .

    Potete dire e pensare quel che volete , ma la Cina è riuscita a spezzare la”catena” in poco meno di 3 settimane , e ne avete dimostrazione palese .
    Noi non riusciremo forse nemmeno in tre mesi . . .
    La mia è constatazione in “Scienza e Coscienza” .

    In poche ore si sarebbero dovute mobilitare le Forze Armate , e congelare i collegamenti tutti .
    Questo errore sia da dura LEZIONE per TUTTI , per i secoli a venire .

  4. A mio parere il prossimo passo da fare è Requisire le navi da crociera (tanto sono ferme . .) e trasformarle in “Navi Ospedale” .
    Collocarle in porti strategici per ovviare alla possibile ondata di ricoveri che arriverà , così da supportare la carenza di posti letto negli ospedali . .
    Una a Genova , un altra ancora a Napoli (forse 2 ) , e poi a Catania , indi Taranto , Ancona e Venezia .

    Ma bisogna fare in fretta per arginare la pandemia , abbiamo pochi giorni a disposizione per fermare il nemico invisibile .

  5. Bisogna agire con TEMPESTIVITA e RISOLUTEZZA . . o ne avremo per parecchi mesi .

    Politici e burocratici , sono lenti , e non hanno competenza , ne conoscenza , ne tanto meno capacità .

    Le Forze Armate sono addestrate per intervenire , in poco tempo , alla aggressione di un eventuale nemico .

    Ma la politica , in modo quella italiana , ha paura delle Forze Armate in strada e fuori dalle caserme .
    Meglio le missioni all’estero . . .

  6. Terrorista, il problema vero è che mancano i ventilatori per respirare, quindi le navi convertite vanno benissimo, ma bisognerebbe immediatamente riconvertire qualcuna delle tantissime fabbriche che hanno chiuso i battenti nel meridione per la produzione, c’è solo l’imbarazzo della scelta…
    certo non si fa in una settimana, ma questa è la via da seguire…trasferire il know-how dell’unica azienda emiliana che produce respiratori come priorità assoluta.

  7. Bravo terrorista, ci riporti l’idea di Renzi e della Boschi, esattamente anche loro sostengono che sia il caso di trasformare le navi da crociera in navi ospedale. Bravissimo terrorista, è la giusta soluzione. In parte questo è stato già fatto a Genova, un grosso traghetto è già diventato nave ospedale in attesa di pazienti.

  8. In Cina è stato sconfitto (ma il livello di guardia è ancora alto) perchè lì il governo ha chiuso praticamente tutto, solo i supermercati rimanevano aperti ma in giorni alterni, cioè un giorno si e uno no, minacciando con le maniere piuttosto forti chi veniva pescato in giro nei giorni di chiusura, anche la polizia aveva l’ordine se era necessario di aprire il fuoco (mai sparato un colpo comunque) su quelli che tentavano di violare le norme di sicurezza cioè se in sua presenza tentavano di fuggire, solo così sono rimasti tutti a casa. Ma per fortuna non è successo nulla la paura era tanta e non è uscito nessuno anche perchè in Cina esistono leggi molto dure e rigorose rispetto alle nostre e tutti le rispettano.
    Pensate se il nostro governo attuerebbe una cosa del genere per quelli che ancora se ne fanno una beffa del decreto di Conte e se ne vanno in giro come se niente fosse. Allora lo Stato dovrà ricorrere alle maniere forti come in Cina? Siamo italiani brava gente e questo non succederà mai.

  9. @ Drugo :
    Vedrai è scesa in campo anche il Team Ferrari , e faranno miracoli .
    @ Pippo :
    A saperlo non avrei postato il commento , mi viene il voltastomaco ogni volta che sento nominare i due soggetti da lei menzionati . .
    Le posso anticipare , che individui politici come loro e tanti altri ancora , passata la “tempesta” verranno cestinati a calci in culo anche da coloro che li hanno eletti .

    Povera Italia , ed ancor più poveri gli italiani . .

  10. l’idea della nave non è né di Renzi né tantomeno della Boschi…quindi terrorista può stare tranquillo e senza Maalox.
    Fa già parte del piano della Regione Sicila e negli Usa ne stanno attrezzando già in diversi punti strategici…

  11. @terrorista
    Quando tutto sarà finito ci verrà da ridere pensando ai populisti, agli incantatori retorici, ai falsi, ai demagoghi, agli ammaestratori di popolo in perenne diretta facebook sempre forniti di post verità. Alle contese politiche per la prescrizione… Ci sembrerà ridicola la guerra contro i diversi che ci avevano detto fondamentale per salvare il nostro Paese.

  12. Drugo, un po di maalox a terrorista non si può negare, meglio essere previdenti in tempi come questi. Certamente, le navi ospedale sono esistite da sempre, certamente non sono state inventate oggi, il punto non è ciò che esiste e magari nessuno ci pensa, (ma Speranza è al corrente? booooo!) ma il fatto che assistiamo ad un governo impotente, un governo che segue a casaccio indicazioni che arrivano dalle varie regioni che hanno esigenze diverse, un governo con a capo un personaggio che pensa a pettinarsi e cercare mimica da grande statista e che è assolutamente inconsistente nella sostanza . Mettere una persona che non ha la benchè minima capacità organizzativa e politica a capo di un governo e un seguito di incapaci, crea continue difficoltà. Buona permanenza a casa per quasi tutti, molti sono in prima linea e devono uscire anche se non vogliono per combattere questa guerra.

  13. Chi prende in considerazione le misure operate dalla Cina purtroppo tiene conto solamente della parte più “semplice”, e meno costosa del tutto, ovvero la carcerazione di massa. *MA*, ed è un grosso *MA*, in Cina, mentre la popolazione rimaneva in casa, le città venivano disinfettate letteralmente angolo per angolo ed i controlli erano (e sono) molto più capillari. Inoltre la mentalità italiota e cinese sono immensamente diverse!
    In pratica i cinesi rimanevano a casa ben volentieri perchè, mentre sacrificavano la loro libertà, all’esterno ben si percepiva lo sforzo per combattere questo virus. Qui ci tengono carcerati e fuori che succede? Il nulla più totale; governo del tutto impreparato, contrariamente a quanto dichiaravano a gennaio. “Siamo preparati” “E’ tutto sotto controllo” …e menomale!!
    Termometri infrarossi a forze dell’ordine e in tutti gli ingressi di luoghi pubblici? Sconosciuti. Il controllo di chi è in quarantena? Sconosciuto. Disinfestazione delle città? Il necessario perchè costa! Dispositivi di protezione per il personale degli ospedali? Ci si è pensato tardi, troppo tardi!! Risultato: manca!
    In corea del sud hanno operato tamponi a tappeto su tutta la popolazione. Risultato? Circa 100 morti.
    Per non parlare appunto della mentalità di certe persone che al supermercato toccano, rovistano, girano.. guardano i colori di una confezione e posano. Per qualche giorno riuscite a comprare solamente ciò che conoscete ed entrate ed uscire dal supermercato velocemente per agevolare tutti?

  14. Passata la”tempesta” tutto cambierà . .
    Non perdonerò MAI chi si è comportato da vigliacco o peggio chi da SCIACALLO ha cercato di tirare acqua al proprio mulino .
    E VORRO sapere chi è stato quel portavoce o addetto stampa o giornalista che dalla regione Lombardia (Lega ) ha scatenato il panico ed il caos in Italia .
    E vorrò vedere la posizione dei leghisti dell’ultima ora di casa nostra , che per cavalcare l’onda hanno cambiato casacca nella speranza di avere una poltrona sicura .

    @ ‘zulu :
    Non ho bisogno del maalox , ho i rimedi del nonno . . piuttosto regala una cassa alla vostra Maria Elena ( di Troia ?) ed al suo muratore Matteo .

  15. Perché sono state cancellate dal sito le notizie riguardanti l’infermiera del laboratorio analisi positiva al virus ???

  16. Certo che una che si fa chiamare Osiride e che parla di mano divina e misericordia per spezzare la pandemia ha le idee un poco confuse…
    Intervento divino garantito: stapienimi a casa! Dio ringrazia…

  17. L’infermiera è a casa sua abita da sola e non è mai uscita da quando è tornata e cmq sta bene..state tranquilli

  18. Certo che è tranquilla! Sono le persone che ha incontrato a non esserlo!!!!! Faranno i dovuti controlli per risalire a tutti i contatti che ha avuto?…. Bohhhhh?!!!! Intanto sappiamo tutti chi è la signora. Vergognati! Una pena esemplare non te la toglie nessuno.

  19. Tutti quelli venuti dal nord dovevano continuarla alla base Nato di Comiso fare tamponi e farli uscire dopo 20 giorni.Si ringrazia di cuore chi ha permesso l ondata di arrivi dal nord al sud covid 19 compreso. Dire restate a casa e poi permettere a 30 mila persone di venire dal nord ……

  20. @ Elio :
    I registrati in Sicilia sono poco più di 37.000 , a cui vanno aggiunti chi non si è registrato .
    Trovare un contagiato che non si è registrato positivo , bisognerà multarlo di oltre 10.000 euro , oltre al penale .
    200 euro di multa è ben poco come deterrente , per costringere un individuo a rigare dritto .
    Nel Medio-Evo esistevano i lazzaretti , e son convinto che dovremo iniziare a realizzarne di moderni .
    Sappiamo tutti che gli “sciacalli” stanno cercando di speculare , fin dal 7 marzo , senza ritegno sui decessi di migliaia di vittime .
    E non dobbiamo scordarcene . . .

  21. Ad “uno che sa le cose”, certo, sta a casa. Ma lei che sa le cose, mi spiega perchè questa signora non ha cercato almeno di essere prudente? Non aveva visto telegiornali, non aveva letto giornali, non si è mai collegata in un social, proprio niente, niente? La massima compassione per la signora, ci mancherebbe, ma occorre divulgare che la gente deve essere sveglia per il futuro, siamo troppo inclini a canti e balli, siamo festaioli, ma quando si tratta di responsabilità lo zero assoluto. Pazienza, questo è un problema italiano collettivo, spero che il coronacavolo ci faccia un minimo cambiare, popolo addormentato.

  22. @Zulu
    @Pippetta (non è un errore)
    Lo stare a casa, vi fa male.
    Premesso questo, siete in ottima compagnia.
    Condividete lo stesso pensiero (a proposito di populismo) di Salvini, Meloni, Berlusconi ecc..

    Congratulazioni vivissime

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

7 + sei =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.