Droga sull’asse Modica-Pozzallo. Undici assolti

0
1284

Undici assoluzioni perchè i fatti non sussistono. Così ha deciso il giudice unico del Tribunale di Ragusa, Vincenzo Panebianco, a conclusione di un processo partito da un blitz per fatti contestati in un periodo compreso tra ottobre 2004 e febbraio 2005, riguardante presente cessioni di eroina e cocaina nell’asse Modica-Pozzallo. Il processo era iniziato davanti al giudice del Tribunale di Modica, Antongiulio Maggiore, e si è portato per le lunghe fino alle scorse ore. Il magistrato giudicante ha assolto i fratelli Emanuele e Salvatore Scarrozza, Antonino Campo, Gaspare Chiarelli e Rosario Candiano, tutti pozzallesi, Giulia Cartier e Giorgio Garofalo  di Modica, Antonino Occhipinti di Ragusa,  Maurizio Frischetto e Antonino Santoro, di Scordia, Salvatore Giardino di Licata. Il pubblico ministero, Veronica Di Grandi aveva chiesto condanne per 43 anni complessivi, esattamente 4 anni di reclusione e 12 mila euro di multa ciascuno tranne che  per Frischetto, per il quale aveva chiesto tre anni 9 mila euro.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

16 + 20 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.