Droga sull’asse Modica-Pozzallo. Undici assolti

Undici assoluzioni perchè i fatti non sussistono. Così ha deciso il giudice unico del Tribunale di Ragusa, Vincenzo Panebianco, a conclusione di un processo partito da un blitz per fatti contestati in un periodo compreso tra ottobre 2004 e febbraio 2005, riguardante presente cessioni di eroina e cocaina nell’asse Modica-Pozzallo. Il processo era iniziato davanti al giudice del Tribunale di Modica, Antongiulio Maggiore, e si è portato per le lunghe fino alle scorse ore. Il magistrato giudicante ha assolto i fratelli Emanuele e Salvatore Scarrozza, Antonino Campo, Gaspare Chiarelli e Rosario Candiano, tutti pozzallesi, Giulia Cartier e Giorgio Garofalo  di Modica, Antonino Occhipinti di Ragusa,  Maurizio Frischetto e Antonino Santoro, di Scordia, Salvatore Giardino di Licata. Il pubblico ministero, Veronica Di Grandi aveva chiesto condanne per 43 anni complessivi, esattamente 4 anni di reclusione e 12 mila euro di multa ciascuno tranne che  per Frischetto, per il quale aveva chiesto tre anni 9 mila euro.

  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI