La Lega cresce anche a Comiso con due adesioni

3
1043

Cresce la famiglia della Lega in provincia di Ragusa. A Comiso l’adesione al partito di Matteo Salvini dell’Assessore comunale Biagio Vittoria e del consigliere Daniela Longo che nella prima seduta utile del consiglio comunale comunicherà il passaggio alla Lega. L’incontro di ieri pomeriggio con l’on. Nino Minardo, l’on. Orazio Ragusa ed il commissario provinciale Fabio Cantarella ha sancito il passaggio ed ha consentito sia all’assessore Vittoria che al consigliere Longo di confrontarsi con i deputati nazionale e regionale sui temi più urgenti che riguardano la città di Comiso.
“Ho deciso di aderire al progetto di Matteo Salvini, dichiara l’Assessore Biagio Vittoria, per dare maggiore supporto al mio impegno sul territorio e sono contento di poter dare il mio contributo per fare crescere ancora di più la splendida squadra del partito in provincia di Ragusa”.
La consigliera Daniela Longo trova nel partito di Salvini il percorso naturale vista la sua determinazione ed il suo continuo e costante impegno a favore dei cittadini. “Per me è l’inizio, dichiara Daniela Longo, di un nuovo percorso finalizzato non solo ad una crescita personale ma anche con l’auspicio di catalizzare forze giovani e meno giovani che si rispecchiano in questo cammino e che siano in grado di contribuire in maniera produttiva alla crescita della città”.
La stagione delle adesioni al partito di Matteo Salvini continua in provincia di Ragusa, dichiara l’on. Minardo, soddisfatto per il grande entusiasmo ed il consenso che sta riscontrando in tante persone che stanno sposando il progetto leghista.
Soddisfatto anche il deputato regionale Orazio Ragusa per l’inesorabile crescita della Lega oltre che in provincia di Ragusa anche in tutta la Sicilia.

3 Commenti

  1. Evidentemente la memoria e la coerenza sono degli optional. Ma quelli della Lega non erano quelli che ci davano dei terroni, che volevano Napoli sommersa dal Vesuvio, e che, ancora oggi, fanno il diavolo a quattro quando si consente l’attracco, nei nostri porti, alle vani piene di migranti, donne e bambini?
    Vergognatevi, solo questo dovreste fare!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

due + diciannove =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.