Ancora appuntamenti per l’Aiad di Ragusa: Dalle farmacie alle Scuole un percorso per fare prevenzione

0
331

 

Inarrestabile l’impegno dell’Aiad di Ragusa nel celebrare la Giornata Mondiale del Diabete, infatti, già da oggi è iniziato dalla Farmacia Guccione di Ragusa l’attività di “Porte aperte alla prevenzione” che vedrà tante farmacie e parafarmacie  della provincia impegnate in attività di screening gratuito. Ricordiamo che si tratta di un progetto lanciato dalle  Farmacie e Parafarmacie aderenti a “I Lions contro il diabete” da oggi 13 e fino al 17 novembre.  Domani è il 14 novembre, Giornata Mondiale del Diabete,  il  comune di Ragusa ha già reso noto che come da tradizione, si  illuminerà di blu. Regalando allo sguardo dei cittadini ragusani un’immagine molto bella e suggestiva, oltre che carica di significato.

Sempre domani,  14 novembre, all’istituto Scolastico “Principi Grimaldi”, a partire dalle ore 9.00, incontro con gli studenti per parlare di “Il paziente diabetico in età giovanile e i rischi cardiovascolari del diabete”interverranno il cardiologo, dr. Raffaele Ferrante e la biologa nutrizionista,  Daniela Diquattro. Questo evento è stato realizzato grazie alla collaborazione dell’Associazione Amicuore e del Centro Risvegli Ibleo. Anche qui alla fine delle relazioni è previsto lo screening per la misurazione della glicemia.

 

Preme ricordare, sempre nell’ambito della Scuola,  un altro appuntamento quello di venerdì  15 novembre, dalle ore 9.00 alle 11.00 all’istituto scolastico “Galileo Ferraris” via P. Nenni – Ragusa. Interverranno il dott. Vito Perremuto – SIAN- Asp Ragusa-  e la biologa nutrizionista Daniela Diquattro. Tema trattato “Aspetti clinici del Diabete”. Seguirà lo screening. I relatori si sposteranno nel plesso di via N. Tommaseo per incontrare, anche qui, gli studenti e tratteranno lo stesso argomento. Seguirà lo screening.

 

 

  

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

14 + due =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.