Presunto violentatore arrestato al traforo del Bianco. Il reato commesso a Ragusa

Un 27enne originario del Gambia, ex mediatore culturale, indagato dalla procura di Ragusa per violenza sessuale e lesioni aggravate ai danni di una giovane richiedente asilo, è stato fermato e arrestato dagli agenti della Polizia di frontiera in servizio al traforo del Monte Bianco, sabato scorso. Il giovane è stato controllato mentre tentava di raggiungere la Francia. Ai poliziotti ha esibito un passaporto gambiano e un permesso di soggiorno italiano, documenti intestati però a un’altra persona. Dai successivi accertamenti gli agenti sono risaliti alla sua vera identità ed è così emerso che l’uomo era sottoposto all’obbligo di dimora in un comune del ragusano.

L’arresto è scattato per il reato di falsa attestazione o dichiarazione a un pubblico ufficiale sulla identità. I fatti per i quali è indagato in Sicilia risalgono al luglio 2018 quando, in base alle indagini, il gambiano aveva violentato una donna ospite del Centro assistenza stranieri (Cas) di Ragusa e, successivamente, l’aveva colpita al volto minacciandola di non riferire l’accaduto.

© Riproduzione riservata
guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI