“La Stroke unit sia trasferita del tutto al Giovanni Paolo II”. M5S Ragusa: “Siano rispettate le sentenze, saremo a fianco del Sindaco su questa battaglia”

1
1329

In continuità con il percorso già avviato dalla precedente amministrazione comunale pentastellata, il gruppo consiliare del Movimento Cinque Stelle di Ragusa non intende retrocedere di un passo sul fatto che l’unità di Stroke unit possa essere trasferita all’ospedale Giovanni Paolo II di Ragusa. Lo dicono i consiglieri M5s Zaara Federico (capogruppo), Sergio Firrincieli, Antonio Tringali, Giovanni Gurrieri e Alessandro Antoci prendendo atto del fatto che l’amministrazione Cassì ha deliberato di proporre ricorso per ottemperanza avanti il Tar Sicilia per l’annullamento parziale del decreto dell’assessore per la Salute della Regione siciliana dell’11 gennaio scorso, pubblicato sulla Gurs dell’8 febbraio scorso, con cui si adotta un percorso che non rispetta la sentenza precedente del Tar che aveva dato ragione al Comune di Ragusa affinché l’intera unità venisse trasferita al Giovanni Paolo II.

“Si sappia fin d’ora – chiariscono i consiglieri pentastellati – che saremo a fianco del sindaco Cassì in questa battaglia. Non si può consentire, come sta accadendo, che si lasci metà reparto a Vittoria e l’altra metà a Ragusa. E’, piuttosto, necessario, ma questo non lo diciamo noi bensì lo ha stabilito anche una sentenza del Tribunale amministrativo regionale, che l’intero reparto di Neurologia possa essere allogato al Giovanni Paolo II che ha una posizione baricentrica rispetto al resto della provincia e che, in questo modo, potrà fungere pienamente da garante per la salute dei cittadini anche perché stiamo parlando di un nosocomio, quello ragusano, all’altezza di un Dea di primo livello. Chiediamo, altresì, così come è già stato fatto per altre strutture, che il manager, il dottor Angelo Aliquò, dia seguito al bando da lui stesso emesso per l’identificazione del direttore facente funzioni ai sensi dell’articolo 18 del vigente Ccnl. Attualmente il direttore a interim è un nefrologo. Ribadiamo che il sindaco ci troverà al suo fianco al fine di far sì che la Stroke unit possa essere portata al Giovanni Paolo II cosicché il nuovo ospedale abbia la centralità che merita secondo legge per il pieno benessere dei cittadini”.

1 commento

  1. Ma centralità di che di che cosa! Ma è possibile che pensino che Ragusa debba avere tutto sguarnendo gli altri due ospedali che sono, tra l’altro, anche loro Dea di primo livello! (qualcuno glielo spieghi..) Si pensi invece di finire l’ospedale che a quanto pare è in mezzo all’acqua..e non è un eufemismo

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

16 + 11 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.