La Crai Radenza Pvt Modica rimonta due set alla capolista ma si arrende al tie break, al “Geodetico” vince la pallavolo

2
985

La Crai Radenza Pro Volley Team Modica “sfiora” l’impresa contro la capolista Sicom Prestasi Messina. In un “Geodetico” strapieno, infatti, le biancorosse sono sotto di due set, ma sospinte da un pubblico calorosissimo riescono a rimontare per poi cedere ai vantaggi al tie break.

Prima del via una spettacolare coreografia dedicata a coach Corrado Scavino oggi alla sua seicentesima panchina in serie B ha salutato l’ingresso in campo delle due formazioni. Tifosi e dirigenti modicani hanno voluta dare così il giusto tributo al loro “Condottiero” che ha scritto e sta continuando a scrivere una pagina storica della pallavolo siciliana.

Partono forti le peloritane che con un break di 0/3 si portano subito avanti. Modica fatica a reagire e sul 2/7 Scavino spende il suo primo timeout. Il tecnico modicano ottiene il risultato sperato e si riporta a -2 (9/11) che costringe Jimenez a fermare il gioco. La rimonta biancorossa continua fino al sorpasso (21/20) con Jimenez che si vede costretto a chiedere il secondo timeout.

Al ritorno in campo Modica allunga di 1 (22/20), ma la capolista non demorde e con un minibreak torna in parità (23/23). questa volta è coach Scavino a fermare il gioco si va avanti fino al 24 pari, ma poi sono le messinesi a portare a casa il punteggio ai vantaggi con la conclusione di Lestini.

Il secondo parziale è sulla falsariga del primo. Ospiti subito avanti 0/3, Modica che riesce a reagire e riaggancia le avversarie (8/8). si va avanti così punto a punto fino al 22/21 Modica con Jimenez che chiede timeout per spezzare il gioco alle modicane. Il gioco riesce perfettamente e al ritorno in campo le ospiti ribaltano il punteggio e si portano avanti di 1 (22/23). Questa volta è Scavino a chiedere il primo timeout e sul 23/24 spende anche la seconda interruzione di 30″. al ritorno in campo un errore in attacco di capitan Ferro consegna il set alla capolista.

Modica non ci sta e dimostra di essere una squadra con gli attributi. Al cambio campo, infatti, le padrone di casa si portano subito avanti (2/0) ma un contro break ospite riporta Messina avanti di 1 (2/3). Scavino sprona le sue atlete ad alzare i ritmi ed è subito accontentato. In men che non si dica con “Fenomeno” Scirè e capitan Ferro le biancorosse si riportano avanti 7//5e allungano fino al 14/11 che vale il timeout messinese. Modica continua a tenere il muso avanti nel punteggio e sul 20/17 Jimenez si gioca il suo secondo timeout a disposizione. Il parziale è comunque in mano alle modicane che sfruttano il turno favorevole in battuta di Tomaselli, ma a rimettere in partita le padrone di casa è la conclusione vincente di Martina Pirrone che vale il 25/18 finale che vale 1/2.

Modica resta sul pezzo e nel quarto set si porta subito avanti 7/4 con Jimenez che chiama immediatamente timeout. Al ritorno in campo le messinesi sono più concrete e prima ricuciono lo strappo (9/9) e poi si portano avanti di 2 (9/11) costringendo Scavino a richiamare le sue ragazze in panca per 30″. Mordecchi con la sua battuta mette in difficoltà la ricezione delle modicane ed allarga la forbice del punteggio fino al 9/14 che costringe Scavino a spendere il secondo timeout. Modica reagisce da grande squadra e sospinta dal “suo” pubblico inizia una lenta e inesorabile rimonta con Scirè che nel frangente è incontenibile. Sul 16/17 un nervoso Jimenez chiama timeout, ma alla ripresa del gioco protesta con l’arbitro che gli sventola il rosso e si torna in parità (17/17). Messina prova a reagire e si porta avanti di 2 (20/22), ma la PVT è in partita e ricuce immediatamente lo strappo (22/22). Si sgomita fino ai vantaggi che premiano le padrone di casa con un muro su Marlene Ascensao che vale il 26/24 che rimette ogni decisione al tiebreak.

Il quinto set è molto tirato e la tensione si taglia a fette. Le due tifoserie provano a spronare i rispettivi sestetti ma al cambio campo Messina è avanti solo di 1 (7/8). alla ripresa del gioco le ospiti allungano fino al 7/10 che costringe Scavino a chiedere timeout. Un parziale di 4/1 per le padrone di casa riporta il punteggio in parità 11/11 e Jimenez che spende il suo primo timeout. Modica mette la freccia sul 13/12 con Jimenez che ferma per la seconda volta il gioco per 30″. Il mini break (0/2) alla ripresa del gioco riporta vanti Messina (13/14) e Scavino che ferma il gioco spendendo il secondo timeout a disposizione. Messina ha il match point sul 14/15 e un muro di Ascensao consegna il successo alla capolista e permette alle ospiti di far festa con i propri tifosi. A fine match qualche piccola tensione subito “raffreddata” dalle parole del presidente Bartolo Ferro che al microfono inviata tutti alla calma perchè sarebbe stato inutile “rovinare” una bella serata di festa dove a vincere è stata la pallavolo e il selfie finale con le due squadre e le due tifoserie insieme e accomunate dagli scroscianti applausi ne sono stati la conferma.

2 Commenti

  1. Una bellissima partita di pallavolo (complimenti ad entrambe le squadre )stava per essere rovinata da qualche tifoso locale …….

  2. Una bellissima partita di pallavolo ( complimenti ad entrambe le squadre ) stava per essere rovinata da qualche “tifoso” locale…….

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 × 5 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.