Illeciti al mercato dei fiori e della frutta di Vittoria

0
332

La Polizia di Stato, in collaborazione con l’ASP, l’Ispettorato del Lavoro e la Polizia Municipale di Vittoria, ha effettuato controlli capillari presso il mercato dei fiori e della frutta.
Numerose irregolarità riscontrate a carico dei soggetti presenti ed altri accertamenti sono ancora in corso. L’operazione è stata condotta dalla Squadra Mobile e dal Commissariato di Vittoria mercoledì tesa a verificare le regolarità amministrative, penali e l’idoneità della struttura mercatale.
Quattro le aziende specializzate nella commercializzazione di fiori e due quelle del settore frutta, controllate insieme a circa 30 soggetti presenti a vario titolo, alcuni dei quali pregiudicati.
Il personale della Direzione Territoriale del lavoro riscontrava alcune irregolarità in ordine alle modalità di assunzione dei dipendenti di due ditte e tuttora sta effettuando ulteriori controlli sulla documentazione esibita dalle aziende ispezionate.
Gli Ispettori dell’Azienza Sanitaria Provinciale di Ragusa – Tecnici della Prevenzioni S.I.A.V., dal sopralluogo effettuato accertavano uno stato di degrado e abbandono dell’intera area. Diversi cumuli di rifiuti abbandonati da tempo,così come documentato dalla Polizia Scientifica; elementi che favorivano il proliferarsi di insetti e parassiti. I tecnici, all’esito dell’accertamento, ritenevano opportuno, necessario ed inderogabile effettuare un’azione di bonifica a tutela della salute pubblica e del decoro.
Il personale della Polizia Municipale rilevava quattro illeciti amministrativi per concessioni spazio di vendita scadute di validità da anni e sono tuttora in corso accertamenti per determinare la liceità della permanenza delle aziende controllate.
Anche i Vigili del Fuoco sono intervenuti effettuando dei rilievi e riservandosi di fornire l’esito dei controlli che necessitano di un’attenta analisi dei dati acquisiti in ordine alla struttura ed alla normativa antincendio e sicurezza sui luoghi di lavoro.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome