Parla l’automobilista che ha ritrovato il pozzallese Alessandro Fede

1
6955

“Una gioia immensa che non so esprimere”. Questo continua a ripetere Davide Di Filippo, commerciante di Pozzallo, colui che ha soccorso per prima Alessandro Fede, il pizzaiolo di 28 anni del quale non si avevano notizie da venerdì scorso. “Ho trovato questo ragazzo sul ciglio della strada, a due chilometri da Sampieri. Ho rallentato con la macchina e l’ho subito riconosciuto, ho visto che era Alessandro. Indossava un accappatoio, si teneva il braccio sinistro ed era molto impaurito, era molto provato. L’ho fatto salire e siamo partiti verso Pozzallo. Ho provato a chiamare un familiare e e il 118”. Di Filippo parla a ruota libera in un’intervista esclusiva rilasciata a Radiortm a poche ore dal ritrovamento del giovane pozzallese.
Diceva qualcosa durante il tragitto? “Era molto provato, mostra piccole ferite al viso e al piede ma era molto impaurito. Diceva di volere essere accompagnato in ospedale. Gli ho aperto la pagina su Facebook per farli sapere che da 4 giorni lo cercavano. Ho preso un contatto dei familiari su Facebook per tranquillizzarli poi arrivati a Pozzallo l’ho consegnato ai carabinieri che hanno chiamato i familiari. Per me è stata un’emozione grande e, soprattutto, sono felice che tutto si sia risolto positivamente”.

1 commento

  1. Davide guarda che se scompaio nemmeno tu riuscirai a trovarmi figuriamoci i carabinieri che su di me ancora una volta non faranno indagini così come fatto in un recente passato.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

diciassette − 12 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.