Modica. Comunicato Cgil su carta intestata del Comune. Scatta indagine interna

7
2931

“Guardiamo sempre con favore quando ci sono esempi di riciclo e riutilizzo di oggetti che non servono più. Per tale ragione dovremmo complimentarci con il segretario cittadino della Camera del Lavoro, Salvatore Terranova che per la serie non si butta mai via nulla ha pensato bene di riciclare una carta intestata del Comune di Modica ed utilizzarla per mandare nel primo pomeriggio di oggi a tutta la stampa un comunicato sulla Spm”. È il sindaco di Modica, Ignazio Abbate, a parlare ritenendo “curioso, forse anche comico, leggere un comunicato del Comune di Modica inviato al Sindaco di Modica che parla (male) del Sindaco di Modica”. “La logica del “non si butta via nulla”? O forse un clamoroso strafalcione che è molto più serio di quanto non sembra? – aggiunge il primo cittadino – Il segretario della CGIL (dipendente comunale) dovrà spiegare alla commissione disciplinare come ha avuto e perché utilizza la carta intestata dell’Ente per inviare comunicati stampa a nome del Sindacato. Per tornare al tema trattato dal comunicato ( liquidazioni alla SPM) stiamo lavorando per erogare un’altra mensilità non appena avremo le varie rendicontazioni sulle attività svolte in attesa della rivisitazione del piano industriale della stessa Società”.

7 Commenti

  1. Caro Abbate il sottoscritto da 7 anni non grava sul bilancio del comune! E non ha mai fatto ciò di cui intente accusarmi. Il documento dell’articolo può contenere solo un refuso, poiche anziché scrivere ‘CAMERA’ ho scritto ‘Comune’ su un normale foglio di scrittura del computer e non su carta preordinata intestata al comune.
    Pertanto risponda nel.merito dei fatti e non distolga l’attenzione sulle criticità che abbiamo evidenziato.

  2. Ma un lavoratore che non ha percepito diverse mensilità, leggendo una risposta del genere può ritenersi soddisfatto?

  3. Qui si vuole zittire chi fa il proprio lavoro con coerenza, privilegiando la verita e niente altro. Il potere pensa sempre che si possano far zittire le persone libere.

  4. Quando non si hanno le giuste risposte e non si rispettano le persone, ecco che scatta la repressione.

  5. Ma un leggero senso del ridicolo, compreso chi scrive questi comunicati, non vi prende mai?

    Sindaco, lasci stare queste corbellerie, spieghi piuttosto ai Modicani (ai suoi elettori naturalamente, gli altri lo sappiamo) verso dove stiamo andando.
    Piuttosto, ci renda dotti – per cose più serie – circa questo articolo, pubblicato qualche giorno fà su un quotidiano locale e che magari meriterebbero di gran lunga una risposta Sua e della Sua Amministrazione.
    Ecco il link dell’articolo:http://www.lapaginaonline.it/giornale/?p=7871

    Grazie se vorrà rispondere con un bell’ articolo su questo blog.
    Uno Suo grande estimatore.

    Giulio M.

  6. Ci mancava solo il ridicolo oltre che il puerile. Ma chi li scrive questi comunicati? Certamente si vuole distogliere l’attenzione dai veri problemi creati da questa e dalla passata amministrazione (pessime entrambe). Anziché perdere tempo per un foglietto di carta pensate a pagare i lavoratori, pensate a chi ha un “rinvio a giudizio per abuso d’ufficio aggravato continuato e falsità ideologica”. Ci sarebbe da vergognarsi ma comprendo che questo turbamento interiore non fa parte e non farà mai parte “dell’essere” di alcuni individui!

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

quattro + diciotto =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.