Sposa Barocca 2018, dal 28 al 30 settembre sfilate, espositori e spettacoli nel centro storico di Modica

5
2045

Il più grande evento wedding della Sicilia sud orientale. Uno dei luoghi più suggestivi della città, il tratto compreso tra la scalinata del duomo di San Pietro e la piazza Monumento trasformato in uno scenario mozzafiato. Sfilate di abiti da sposa e da cerimonia, con le novità delle collezioni 2019 e le nuove tendenze dell’hair styling. Oltre sessanta espositori tra atelier di moda, ville e location, liste nozze, agenzie viaggi, fotografi, professionisti del flower design, delle acconciature e del make up, provenienti anche da fuori provincia, per conoscere tutto ciò che fa tendenza nel settore. E ancora: ospiti d’eccezione, giochi di luci, spettacoli, musica, danza, arte ed emozioni. Tutto questo e molto altro nella quarta edizione di Sposa Barocca, l’apprezzata kermesse dedicata al giorno più bello della vita, in programma da 28 al 30 settembre nel cuore del centro storico.

La manifestazione, organizzata da Pink Events (formata da Isabella Cappello, Emanuela e Loredana Pulino) con il patrocinio del Comune di Modica e affidata alla direzione artistica di Giuseppe e Federica Savarino dell’agenzia Sava & Sava, intende bissare il successo delle precedenti edizioni (diecimila visitatori nel 2017). Con un format che, quest’anno, si arricchisce di importanti novità. A cominciare dal concorso “Sognando Sposa Barocca” che mette in palio 5 mila euro in buoni per l’acquisto di abiti da sposa e servizi. Per partecipare, basta registrarsi sul sito https://www.sposabarocca.it/registrazione-concorso-sognando-sposa-barocca/.

Tema ispiratore di Sposa Barocca 2018 saranno le magiche e avvolgenti atmosfere di Broadway, regno del musical e del teatro, con le sue luci
multicolori e le insegne scintillanti, dove vanno in scena gli spettacoli più famosi e i migliori artisti internazionali.

Da un omaggio al jet set di Broadway è nata l’idea di un red carpet lungo oltre 150 metri, che va dai piedi della scalinata della chiesa di San Pietro fino a piazza Monumento. Una straordinaria passerella, che si snoda tra le quinte sceniche dei magnifici palazzi barocchi. Dove da venerdì 28 (inizio ore 20,30) si susseguiranno i defilé con le ultime collezioni di abiti da sposa e da cerimonia disegnati dagli stilisti e dagli atelier presenti a Sposa Barocca 2018. Ai lati del red carpet, oltre sessanta stand con le migliori proposte per abiti da cerimonia, liste nozze, viaggi, addobbi floreali, servizi fotografici, arredo della casa, idee originali e tutto ciò che ruota intorno all’organizzazione del matrimonio perfetto. Tra gli stand, anche quello “solidale” della
Casa delle Donne di Ragusa, associazione nazionale che si occupa di aiutare donne in difficoltà, e che si autofinanzia con la vendita di oggetti d’arte e bomboniere artigianali. Particolarmente ricco il programma di eventi e spettacoli nell’arco delle due serate, presentate da Isabella Cappello e Sebastiano Fazzina.

Sabato 29 dalle ore 20,30 la scalinata del duomo di San Pietro si illuminerà con splendidi giochi di luce per trasformarsi in un incantevole palcoscenico, dando il via alle coreografie e agli spettacoli allestiti dal Centro studio danza “Tersicore” e dalla Scuola di musica e accademia del musical “Gli Armonici” di Elvira Mazza. Gli spettacoli saranno ispirati alle musiche e alle atmosfere di Broadway con un piccolo estratto del musical “La Sirenetta”, tratto dal celebre film d’animazione della Disney.

Domenica 30, sempre alle 20,30, si esibiranno i Nahoti Project, un gruppo composto dalla vocalist nigeriana Mercy Sunday, dal chitarrista e
bluesman calatino Ermanno Figura (alias Herman Ezscò) e dal batterista e percussionista catanese Franco Barresi, inventore di “Manu” sorta di
prolungamento delle dita che moltiplica il suono. Il trio, che di recente ha tenuto un concerto a Palazzo Grimaldi, proporrà il proprio repertorio di brani, esplorando nuove sonorità e creando inedite contaminazioni tra mondi musicali distanti. Dulcis in fundo, l’ hair stylist Toni Pellegrino presenterà le novità e le tendenze per la sposa direttamente dalla fashion week di Milano.

5 Commenti

  1. Mancava solo questo evento (che comporta la chiusura di corso Umberto) , ad aggravare la situazione traffico per il viadotto della Caitina. Infatti molte persone per evitare le lunghe file, decidono di fare il giro largo passando per Modica bassa. E ora?

  2. Un evento puramente privato, a scopo di lucro che paga il contribuente Modicano. Il sindaco può dire quanto quest’evento ci costa e quanto paga gli organizzatori al comune per il privilegio?

  3. @ Toto :
    Il C.so Umberto è l’UNICA via alternativa all’ex SS 115 , pertanto deve essere sempre disponibile alla circolazione nei due sensi ad una eventuale quanto probabilissima chiusura alla CIRCOLAZIONE del viadotto Guerrieri .
    Quante volte è accaduto , che un banalissimo incidente ha mandato in tilt la viabilità ?

    Io chiuderei al traffico C.so Garibaldi , così da limitare eventuali quanto probabili problemi di sicurezza .
    Tra l’altro “a via Longa”si presta ad uno scenario suggestivo , e collega le due Matrici .

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

3 + tredici =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.