Presunto Capolarato a Ispica. Indagine archiviata per i fratelli Giamblanco

Il pubblico ministero ha chiesto l’archiviazione del procedimento penale a carico dei soci dell’azienda Fratelli Giamblanco di Contrada Marza a Ispica e il Gip di Ragusa, Andrea Reale, ha emesso il relativo provvedimento di archiviazione ritenendo quindi non sussistente a carico degli indagati alcun reato.
L’ azienda agricola Giamblanco e i suoi soci quindi escono totalmente puliti dall’indagine per il reato di “caporalato” che era stata avviata dalla polizia nel mese di luglio 2017.
I fratelli Piero, Emanuele, Gustavo e Massimo Giamblanco, che sono stati difesi dal loro legale di fiducia Avv. Giuseppe Solarino, hanno sempre confidato nella giustizia e nell’esito, a loro favorevole, delle indagini.
La Giamblanco è un’azienda di oltre 250.000 mq, impiegava circa 30 lavoratori che, seppur quasi tutti ingaggiati, secondo la polizia venivano sfruttati quotidianamente.
I due fratelli Giamblanco gestivano l’azienda di famiglia insieme ad altri due fratelli ed alla moglie di uno di loro.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

0 Commenti
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI