Modica. Il poeta Giuseppe Stracquadanio finalista nel concorso “Viaggi di Versi – XI Edizione”

0
868

Il neo-autore modicano Giuseppe Pierpaolo Stracquadanio, questa volta corre per aggiudicarsi un prestigioso merito al concorso “Viaggi di Versi – XI Edizione”. Lo scrittore con la sua prima poesia “Acronica Amica Mia”, è stato già aggiudicato nella rosa dei finalisti, al famoso concorso bandito dalla casa editrice pagine di Roma e con una giuria di rispetto, presieduta da Elio Pecora, autore di poesie, romanzi, saggi critici, testi teatrali, prose e poesie per bambini. Ha curato antologie di poesia italiana e letture pubbliche di poesia. Ha collaborato a quotidiani, settimanali, riviste, programmi Rai. Dirige la rivista internazionale “Poeti e poesia”. Il concorso, che è giunto all’undicesima edizione, ha lo scopo di scoprire giovani talenti.
“Spesso, quando scrivo, mi preoccupo, di non stare bene, perché nella mia vita, afferma Stracquadanio, avevo pensato sempre di fare tutto l’opposto, di quanto invece la mia passione mi spinge a dare frutto. Fino a poco tempo fa, penso che non avrei mai assistito ad una presentazione di un libro, o di una poesia, magari avrei passato una giornata al mare sotto il nostro cocente sole. Invece, oggi, mi ritrovo ad esserne protagonista, e la cosa sinceramente mi preoccupa. La cultura, per me è sempre stata una questioni per vecchi. Per questo mi guardo addosso, pensando di esserlo diventato. Poi mi soffermo a pensare, e mi accorgo che ogni singolo istante della mia vita, non sto facendo altro di trascriverlo in pezzo di carta. Con una fiaba, un romanzo, una poesia, voglio solo raccontare le mie fantastiche storie, che vive quotidianamente la mia fantasia.”.
Con il suo primo premio letterario alla sezione Fiabe inedite, che attualmente lo ha impegnato in un tour in tutta Italia, per promuovere l’antologia dove vi è pubblicato il racconto, Stracquadanio, ha continuato il suo percorso da scrittore. Dal romanzo rosa, che verrà pubblicato entro la fine dell’anno, che non è altro che, la seconda parte della trilogia, che ha avuto inizio con la sua prima opera, il romanzo di fantasia “Diario di un Consigliere Comunale – Tra Realtà e Fantasia”, pubblicato lo scorso anno dalla casa editrice “CHIADO EDITORI”. Inoltre, lo scrittore, pochi mesi fa ha incominciato un romanzo genere giallo, ambientato all’Ospedale S. Orsola di Bologna, che presto vedremo pubblicato, con una nota casa editrice. Non contento, l’autore, sfida se stesso, partecipando al concorso di poesie. Con “Acronica Amica Mia”, si aggiudica la fiducia della casa editrice che ha promosso il concorso, proponendogli di prepararne una raccolta, in modo da essere valutata e magari pubblicata in una loro rivista Internazionale.
L’autore conclude: “In questo ultimo periodo, sono stato sommerso da una miriade di problemi personali, e stranamente ho trovato sfogo solo nella scrittura. Oggi, più che mai, non vedo l’ora di sedermi a scrivere, in modo da dare sfogo alla mia fantasia, narrando le mie fantastiche storie, viste dalla mia prospettiva. Non importa se piaceranno o non piaceranno, io ho solo tanta voglia di vedrele in carta, in modo da poterle leggerle alle mie figlie.”

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome