Furti con spaccata. Serve soluzione

0
731

Furti con il sistema dell’ariete in numerosi comuni della provincia. A decine. Consumati in pochi minuti. Fra le città prese particolarmente di mira in queste ultime settimane il centro marinaro di Pozzallo. Spregiudicati e temerari più che mai gli autori dei delitti consumati a danno di negozi ubicati nel centralissimo corso V. Veneto.
Scarso controllo notturno del territorio? I fatti, obiettivamente, dicono che di questo si tratta. Le forze dell’ordine fanno certamente il possibile. E lo fanno come sempre, con abnegazione e senso di responsabilità. Ma se la coperta è corta, la colpa è di chi non provvede ad adeguarla.
La scorpacciata di furti a Pozzallo non poteva non lasciare il segno. Decine i commenti di privati e associazioni, tutti dal contenuto logico e scontato “carenza di controllo notturno del territorio”.
Di “atti intimidatori per arrivare poi in estate a vere operazioni di racket”, ha invece parlato il sindaco Roberto Ammatuna nel corso di un dibattito televisivo.
L’inquietante ipotesi avanzata dal primo cittadino è stata formulata a seguito di precise indagini portate avanti dagli inquirenti, oppure è semplicemente frutto di una sua personale riflessione?
Questa la domanda che si pongono i commercianti ed i comuni cittadini della città della Torre.
Premesso che nessuno degli addetti ai lavori (Prefettura, Questura) ha fatto trapelare l’ipotesi ardita ed improbabile immaginata dal sindaco (incredibilmente propagandata anche da un parroco del luogo prima della benedizione finale della messa mattutina di domenica 13 dicembre), sono in molti, a lume di logica, ad escludere l’idea fantasiosa del racket.
Ad ogni modo … prudenza vuole che siano gli inquirenti a lavorare. A ciascuno il suo.
Gi arnesi vecchi e spuntati della strumentalizzazione politica fanno solo inutile e patetico rumore, senza risolvere un bel nulla.

La redazione di Radio R.T.M. non è responsabile di quanto espresso nei commenti. Il lettore che decide di commentare una notizia si assume la totale responsabilità di quanto scritto. In caso di controversie Radio R.T.M. comunicherà all'autorità giudiziaria che ne facesse richiesta, tutti i parametri di rete degli autori dei commenti.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome