Rosolini. Voto di scambio, torna in libertà il deputato Regionale Pippo Gennuso

0
619

Torna in libertà il deputato regionale siciliano Giuseppe Gennuso, arrestato lo scorso mese con l’accusa di voto di scambio politico-mafioso. Il Tribunale del Riesame ha accolto il ricorso presentato dai legali del politico eletto a novembre con la lista dei Popolari e Autonomisti. Con Gennuso, che ha sempre respinto ogni accusa, erano stati fermati anche Francesco Giamblanco, 31 anni, cognato del boss di Avola Michele Crapula e Massimo Rubino, 45 anni. Anche loro sono stati rimessi libertà.

LASCIA UN COMMENTO

Inserisci un commento
Inserisci il tuo nome

tre × 1 =

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.