Comiso, nessuno stupro ma duplice rapporto sessuale consenziente. Assolti due giovani

Nessuno stupro ma un rapporto sessuale a tre, tra l’altro consenziente. Secondo il Giudice per l’Udienza Preliminare di Ragusa, Claudio Maggioni, la presunta vittima, I.A., avrebbe raccontato una versione diversa nella sua denuncia che portò all’arresto di due giovani di Comiso, G.P. e G.M., entrambi ventunenni, accusati di violenza sessuale, e che rimasero ai domiciliari per ben 18 mesi. La ragazza, anche lei 21enne, secondo l’accusa, la notte tra il 18 e il 19 settembre del 2016, sarebbe stata stuprata dai due amici coetanei che facevano parte della stessa comitiva, in una stradina del centro storico di Comiso. L’indagine fu condotta dai carabinieri che acquisirono alcune immagini della videosorveglianza. Davanti al Gip i due indagati si avvalsero della facoltà di non rispondere. Il gruppetto aveva trascorso la serata in un locale cittadino e all’uscita si sarebbero appartati con la parte offesa, intrattenendo a turno un rapporto sessuale. La giovane denunciò l’accaduto e fu sottoposta a visita ginecologica. Il consulente tecnico d’ufficio nominato dal giudice, Eugenio Aguglia, avrebbe riscontrato nella ragazza una personalità tendente al narcisismo. Gli imputati sono stati assolti per mancanza delle prove che il fatto sia effettivamente avvenuto.

guest

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

1 Commento
Inline Feedbacks
View all comments
  • Condividi
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su email

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
Riproduci video
UTENTI IN LINEA
Torna su
RTM INFORMA - LE REGOLE PER LA PREVENZIONE
RISPOSTE ALLE DOMANDE COMUNI