Cerca
Close this search box.

Pd Ragusa. La giunta Cassì si aumenta lo stipendio

"La seconda volta in meno di un anno, la città deve sapere"
Tempo di lettura: 2 minuti

“Per la seconda volta dall’inizio del secondo mandato, la giunta Cassì ha provveduto ad aumentare gli stipendi degli amministratori e cioè del sindaco, del vice, degli assessori, del presidente e del vice presidente del Consiglio comunale. La città deve sapere!”. Lo denunciano il gruppo consiliare e la segreteria cittadina del Partito Democratico di Ragusa.
“Cassì, già in occasione del primo aumento – spiegano – aveva tentato di far passare il messaggio che si trattasse di un adeguamento secondo legge, lasciando intendere che fosse obbligatorio e ciò non è vero. Si trattava di una possibilità, non una imposizione. Opportunità che Cassi e la sua giunta, naturalmente, non si sono lasciati sfuggire, tentando anche di fare le vittime: in un post su Facebook di qualche giorno fa, il primo cittadino ha annunciato in qualche modo che ci sarebbe stato anche il secondo aumento, giustificandosi con la disparità rispetto agli altri comuni capoluogo di provincia di Sicilia e sostenendo che se nelle altre città le amministrazioni avevano provveduto all’aumento, allora Ragusa rimaneva l’ultimo comune a non farlo. Insomma, quasi dovremmo ringraziarlo per non averlo fatto prima”.
“A ringraziare, intanto – aggiungono – sono le tasche degli amministratori: lo stipendio del sindaco passa da 6.750 euro circa ai 9mila e 300 euro; 7mila euro circa per il vice; per gli assessori e il presidente del Consiglio lo stipendio sarà di oltre 5mila e 500 euro, fatta eccezione per chi continua a svolgere il lavoro precedente all’elezione perché prederà solo il 50% di quella cifra. Anche lo stipendio del vice presidente del Consiglio comunale è stato ritoccato al rialzo, e se non mantenesse il suo lavoro da dipendente privato potrebbe prendere quasi 3mila e 350euro. L’intera giunta comunale, il sindaco e la Presidenza del Consiglio, dunque, arriveranno a costare alla collettività oltre 800mila euro l’anno. Un’enormità”.
“Riteniamo che tutto ciò sia un insulto alla povertà, al disagio sociale, un’azione che allontana sempre più l’amministrazione dagli ultimi, dai più bisognosi, un’offesa nei confronti di chi lavora otto ore al giorno per 1400 euro al mese”.
“Evidenziamo, inoltre – dicono ancora gli esponenti del PD – che alla seduta della giunta durante la quale è stato deliberato l’aumento, l’assessore Massaria ha partecipato da remoto, mentre era assente l’assessore Iacono. Vorremmo capire come mai quando era con il Partito Democratico Massari sosteneva la necessità di ridurre i costi degli amministratori, mentre adesso partecipa addirittura da remoto per aumentarli. Complimenti davvero. Per quanto riguarda l’assessore Iacono, invece, vorremo conoscere le ragioni dell’assenza dalla seduta: visto che quando era alleato del M5S era un fautore dei tagli ai costi della politica, abbiamo il sospetto che l’assenza sia stata strategica, forse un po’ per vergogna e un po’ per manifestare la propria contrarietà”.
“I due assessori chiariscano in Consiglio comunale le proprie posizioni”, concludono.

531341
© Riproduzione riservata

1 commento su “Pd Ragusa. La giunta Cassì si aumenta lo stipendio”

  1. E spieghino pure come hanno coperto l’aumento dei costi caricati in bilancio…. Soprattutto quali stanziamenti di bilancio hanno tagliato (non mi stupirei se avessero tagliato un servizio utile alla città) per dare copertura all’aumento delle loro indennità…. Aspetto impaziente la risposta..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Articoli correlati

RTM per il cittadino

Hai qualcosa da segnalare? Invia una segnalazione in maniera completamente anonima alla redazione di RTM

SEGUICI
IL METEO
UTENTI IN LINEA
Scroll to Top